MontesacroToday

Conca d’Oro e la passerella fantasma, appello al Comune: “Famo sto ponte”

Dopo il parere favorevole della Soprintendenza sull'opera attesa dal 2012 è calato il silenzio: "Il Campidoglio dica a che punto è, territorio attende passerella sul fiume"

La sindaca “dovrebbe decidere chi fa la gara d'appalto, ma è un anno che non ci risponde”. Così a margine dell’inaugurazione del mercato di viale Adriatico il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo, ha incalzato Raggi sulla realizzazione del ponte sull’Aniene

Il ponte ciclopedonale sull'Aniene

Una passerella ciclopedonale per il collegamento diretto tra i quartieri di Sacco Pastore e Conca d’Oro, vicinissimi in linea d’aria ma separati dalla barriera naturale costituita dal fiume. Un’opera accessoria legata alla realizzazione della metro B1 che quel quadrante della città attende da quasi dieci anni per liberarsi di parte del traffico da e verso l’ex capolinea della B1. 

Sebbene annunciato nel 2012 e finanziato da Roma Capitale con tre milioni e mezzo di euro del ponte ciclopedonale non è stata mai posta nemmeno la prima pietra. Dopo ricorsi, progetti da rifare e rinvii, nel marzo scorso era arrivato il parere favorevole della Soprintendenza statale alle Belle Arti: un passo in avanti verso la realizzazione dell’opera che però, ancoro oggi, resta "fantasma”. 

Passerella ciclopedonale verso la B1: manca ancora la prima pietra

“Sul ponte ciclopedonale dell’Aniene è calato un rumoroso silenzio. Un'infrastruttura fondamentale per il quadrante e per l'intera città della quale non si hanno notizie da mesi” - ha scritto in una nota il consigliere della Lista Civica Caudo Presidente, Matteo Zocchi

Ponte sull'Aniene, dall'Espero alla B1 a piedi o in bici: mille firme alla Sindaca per la passerella sul fiume 

“Nessuna novità su quella che sarà la stazione appaltante, su chi materialmente si occuperà della pubblicazione dell'appalto integrato e del bando di gara e dunque nessuna novità su quando e se questa passerella ciclopedonale verrà mai costruita. Ci vorrebbe rispetto, soprattutto dopo la mobilitazione pubblica del municipio insieme ai cittadini, con più di mille firme raccolte da residenti, attività commerciali e comitati di quartiere, e dopo il lavoro dietro le quinte svolto con Roma Metropolitane per il progetto preliminare, la sua approvazione, la deroga regionale al Piano del Parco dell'Aniene e il progetto definitivo”. La richiesta di Piazza Sempione è quella di passare “dalle parole ai fatti”. 

"Famo 'sto ponte" - sollecita Zocchi. Nella speranza che l'opera tra Conca d'Oro e Sacco Pastore abbia miglior sorte di quella per la quale fu lanciato il medesimo slogan, lo stadio della Roma a Tor di Valle. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento