Sant'Angelo di Roccalvecce, il paese delle fiabe a un'ora e mezza da Roma

Cosa vedere a Sant'Angelo di Roccalvecce. Dove mangiare, dove dormire e come raggiungere da Roma. La guida completa

Foto da Facebook @acasassociazione2017

Il Lazio è ricco di borghi da scoprire, luoghi pieni di storia, tradizione e magia. Oggi RomaToday vi porta a scoprire Sant'Angelo di Roccalvecce, in provincia di Viterbo, anche conosciuto come il borgo delle fiabe. Perché è chiamato così? Lo capirete entrando in paese.

Cosa vedere a Sant'Angelo di Roccalvecce

Da Alice nel Paese delle Meraviglie, con tanto di Cappellaio Matto, Bianconiglio, Regina di Cuori e Stregatto ad Hansel e Gretel; dalla Bella addormentana nel Bosco ad Alì Babà e i Quaranta ladroni. E ancora Pinocchio, Biancaneve, La Bella e la Bestia e tanti altri. Sant'Angelo di Roccalvecce, dalla fine del 2016 è stato arricchito da murales fantastici, che fanno sognare i più piccoli e tornare bambini anche i più grandi.

E stato Gianluca Chiovelli, cittadino di Sant'Angelo, che sul finire del 2016, ha fondato un'associazione culturale per dare un nuovo volto, fiabesco appunto, al suo paese natio. Ad oggi il borgo nel viterbese è unico, suggestivo, una favola da vivere come protagonisti e non come semplici spettatori.

Oltre ad una passeggiata piacevole per le vie di Sant'Angelo, dal borgo del viterbese partono interessanti itinerari che lo collegano ai paesi limitrofi, come ad esempio il "Sentiero dei Castelli delle Fiabe" che unisce Sant'Angelo, Roccalvecce e Celleno. 

Di seguito la mappa delle opere e dei luoghi d’interesse a Sant’Angelo il Paese delle Fiabe:

mappa fiabe-2
Foto dalla pagina Facebook di Sant'Angelo "Il Paese delle Fiabe"

Cosa mangiare a Sant'Angelo di Roccalvecce

Nel borgo di Sant'Angelo si trova un solo ristorante, è L'Hostaria MastroCiliegia che ha aperto nell'estate post-lockdown. Un'osteria con vineria e piatti tipici del territorio, dai lombrichelli ai funghi porcini e salsiccia alle tagliatelle al ragù di cinghiale, fino alla tagliata, al coniglio porchettato e per finire dolci fatti in casa, dalla crostata al tiramisù.

Nei dintorni di Sant'Angelo, si trova il ristorante San Rocco - vino e cucina tipica (Celleno), il Ristorante pizzeria Mediterranea (Celleno) e per gli amanti di pane e dolci, c'è il panificio Fratelli Oddo (Graffignano).

Dove dormire a Sant'Angelo di Roccalvecce

Se si vuole sostare a Sant'Angelo o nei dintorni per esplorare meglio il borgo viterbese e le bellezze che lo circondano, in zona sono presenti vari hotel e b&b, tra questi il "Castello Costaguti", la "Dimora turistica de piazza" e il "Wanderlust - Sant'Angelo il paese delle fiabe", tutti situati a Roccalvecce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come arrivare a Sant'Angelo da Roma

Sant'Angelo di Roccalvecce è raggiungibile da Roma in auto in circa 1 ora e mezza. Percorrere l'A90 fino all'uscita 10, continuare sull'A1 per circa 21 km fino all'uscita A1/E35/E45 verso Firenze, proseguire su A1/E35 per 52 km, prendere l'uscita Attigliano, seguire le indicazioni per Bomarzo/Civitella D' Agliano. Continuare su SP Bomarzese, poi lungo SP 19, SP 132, SP 5, Stradale Monte Secco fino a raggiungere Sant'Angelo di Roccalvecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento