rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Salario Salario / Via Ticino, 3

Coppedè, le ruspe tirano giù il villino: avviata la demolizione della palazzina anni '30

Questa mattina i primi interventi. La mobilitazione delle associazioni tra cui Italia Nostra non è stata sufficiente  

Mentre scriviamo le ruspe stanno tirando giù il villino. E' iniziata questa mattina la demolizione della palazzina anni Trenta di via Ticino, nel quartiere Coppedè. Fortemente osteggiata da Italia Nostra, associazioni in difesa del patrimonio artistico di Roma, consiglieri capitolini e municipali di opposizione, da sinistra a destra, l'operazione è andata in porto in barba alle proteste.

Al posto del villino sorgerà un edificio moderno da sette appartamenti e quindici box auto, come previsto da un progetto già approvato lo scorso marzo 2017. Una questione, quella del palazzetto del Coppedè, arrivata anche in Procura tramite un esposto di Italia Nostra e di Vittorio Sgarbi e per la quale è stato chiesto pure l'intervento del ministro Dario Franceschini. Ma la mobilitazione è servita a poco. 

"La demolizione in atto del villino anni 30 in Via Ticino 3, area Coppede, di 80 anni di storia e di un paesaggio unico al mondo, per motivi di lucro privato - scrive la consigliera del I municipio Nathalie Naim mentre le ruspe sono in azione - per costruire maggiori cubature, appartamenti moderni e garage, nelle aree di piu alto pregio e valore della città".  

Sul posto anche il consigliere capitolino di Fratelli d'Italia Maurizio Politi (video in basso). "Per evitare un possibile intervento delle autorità, è iniziata questa mattina la demolizione dello storico villino di via Ticino 3, nel quartiere Coppedè. Grazie ministro Franceschini, grazie Sovraintendenza, grazie sindaco Raggi per aver anche stavolta fatto finta di niente".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppedè, le ruspe tirano giù il villino: avviata la demolizione della palazzina anni '30

RomaToday è in caricamento