CentroToday

Pullman e sosta 'selvaggia', dalla De Giusti alla Alfonsi: "Un inferno mai risolto"

Antonella De Giusti, ex presidente del Municipio Prati, racconta le battaglie contro i pullman turistici. Al nuovo minisindaco: "Prioritario affrontare i vecchi problemi". Alfonsi: "Cominciamo da Colle Oppio"

Un virus assassino che nessuno riesce a uccidere. C'è il Terminal Gianicolo, ci sono le vecchie ordinanze, il piano parcheggi del 2010 che non si sa bene che fine abbia fatto, ci sono, o dovrebbero esserci, i vigili urbani col taccuino pronti a multare il bestione di turno. Niente è servito, o solo in minima parte: la piaga dei pullman turistici che affollano le aree monumentali della Capitale permane, dal centro al Vaticano. In seconda, terza, quarta fila i torpedoni sembrano avere un pass universale per piazzarsi ovunque. Della serie, il turista non si tocca ma il boccone amaro da ingoiare è tutto per i residenti, quotidianamente indiavolati mentre girano il quartiere con speranze zero di parcheggiare l'auto in tempi umani. Questo nella migliore delle ipotesi, nella peggiore il bus di turno resta incastrato bloccando strade intere. Vedi via Leonina giorni fa. 

ANTONELLA DE GIUSTI - Lo sa bene l'ex presidente del XVII municipio, oggi accorpato al I. Qui la zona 'calda', neanche a dirlo, è via della Conciliazione, gallina dalle uove d'oro per gli autisti che tutti i giorni scaricano orde di visitatori da ogni angolo del pianeta. Antonella De Giusti, minisindaco nell'era Alemanno, ricorda bene le battaglie infinite e le proteste inscenate per contrastare il caos parcheggi. Purtroppo senza i risultati sperati. 

"L'ex assessore alla Mobilità rimbrottava la Municipale che a suo dire non era sufficientemente repressiva nei confronti degli autisti laddove parcheggiavano i pullmann in aree 'espressamente vietate'. Ecco, non esistono aree dove sia 'espressamente vietato' sostare. Esistono piuttosto i normalissimi divieti che valgono per tutti i veicoli. Se io cittadina parcheggi in seconda fila mi fanno la multa, semplice no?". Esordice così De Giusti interpellata da Romatoday sui trascorsi istituzionali nel municipio Prati. "In via della Conciliazione e nell'area pedonale di Castel Sant'Angelo è una cosa vergognosa davvero. E' stato fatto apposta il parcheggio al Gianicolo per tentare di arginare il problema". E invece il parcheggio, a quanto dichiarato dall'ex minisindaco, è spesso vuoto. 

"Con Alemanno eravamo riusciti a vietare la sosta a piazza Risorgimento, con apposita ordinanza, poi con l'accordo tra Roma Capitale e il parcheggio del Gianicolo erano state eliminate una decina di soste brevi consentite su via della Conciliazione, ma il tutto è servito a poco". Sì perché in realtà i bestioni non hanno fatto altro che spostarsi in viale del Vaticano dove la situazione, per quanto poco sottolineata dalle cronache, è al limite del sopportabile

"Su quel viale non abitano tante persone, ma quelle poche soffrono le pene dell'inferno per parcheggiare l'auto, il viale alle spalle ha una scarpata e non ci sono vie d'uscite per mettere la macchina, la strada è invasa. I residenti sono costretti a fare centinaia di metri a piedi con le buste della spesa". Insomma, lotte tante ma poche le vittorie. Il testimone oggi è passato alla neo presidente del municipio, che comprende ex I e XVII, Sabrina Alfonsi. Un consiglio al nuovo minsindaco? "Non affrontare nuovi problemi se non si è risolto quelli vecchi". 

SABRINA ALFONSI - "Quella dei pullmann è una vera emergenza ed è sicuramente una priorità per il territorio". Sabrina Alfonsi ha le idee chiare ed è sulla stessa lunghezza d'onda dell'ex presidente, in prima linea per affondare gli animaleschi torpedoni. "Il vecchio piano parcheggi è da rivedere e ripristinare, su questo non c'è dubbio. Gli stalli consentiti non possono stare addossati ai monumenti e devono essere collocati vicino ai mezzi pubblici". Il tutto da inquadrarsi all'interno di un "piano di mobilità sostenibile che aumenti per esempio i mezzi elettrici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E già che si parla tanto di Fori Imperiali, pedonali o no, potrebbe essere l'occasione per eliminare il parcheggio pullmann a Colle Oppio. Alfonsi ha già lanciato la proposta che, oltre ad alleggerire la viabilità di un quadrante che con la pedonalizzazione rischia il collasso, sarebbe un bel segnale sul fronte pullmann. Due piccioni con una fava. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento