rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Ostia

Maltempo a Roma, strade allagate e alberi caduti. Il Tevere esonda, persone intrappolate e evacuate all'Idroscalo

Le criticità maggiori nelle zona dei Castelli Romani, Prenestina e Tiburtina. Tra Ostia, Infernetto e Fiumicino tanti gli interventi per allagamento

Il maltempo previsto a Roma, che ha costretto il sindaco Roberto Gualtieri a chiudere le scuole a Ostia e i parchi in città, è arrivato. Sono stati almeno 80 gli interventi dei vigili del fuoco nella notte tra il 21 e 22 novembre.

Le zone più colpite sono quelle dei Castelli Romani, Prenestina e Tiburtina dove si è intervenuti per richieste legate a tipologie di interventi quali alberi e rami pericolanti, insegne pericolanti e allagamenti. Ma anche tra Ostia e Fiumicino dove ha esondato il Tevere. Il sindaco Roberto Gualtieri ha sottolineato che "si sono verificati 28 episodi di criticità che ora sono sotto controllo. Grazie alle donne e agli uomini impegnati costantemente per la salvaguardia della popolazione".

Tevere esondato tra Ostia e Fiumicino

La situazione più difficoltosa alla foce del fiume, esondato all'altezza dell'Idroscalo dove è crollata una porzione della banchina di protezione. Il Tevere ha invaso la strada e minacciato le case. Sul posto i vigili del fuoco, la protezione civile e i carabinieri. Nessun ferito. A scopo precauzionale, gli occupanti di 3 abitazioni sono stati temporaneamente allontanati

Sulla sponde di Fiumicino, in via del Passo della Sentinella, il personale del nucleo sommozzatori con ulteriori 4 squadre in supporto ed il mezzo anfibio, hanno salvato alcune persone rimaste intrappolate nelle loro abitazione a seguito di allagamenti. "Anche il mare è arrivato in strada e per le vie limitrofe c'è più di mezzo metro d'acqua", spiegano i vigili del fuoco intervenuti con gli uomini della 26A che stanno aiutando i residenti della zona a lasciare le proprie abitazioni.  

Il Tevere esonda all'Idroscalo

Mareggiata ad Ostia e schiuma sul lungomare

Il vento sta provocando onde anche oltre tre metri che stanno mettendo a dura prova arenili e strutture balneari da Ostia fino al litorale nord di Roma. Seri i danni riportati al Curvone. Alla foce del Canale dei Pescatori della schiuma giallognola ha superato le scogliere e ha invaso la zona del lungomare Duca degli Abruzzi.

Danni anche alle imbarcazioni. Preoccupazione anche sulla costa di Fregene sud, da tempo alle prese con gravi problemi di erosione. In alcuni tratti di Focene l'acqua è arrivata a ridosso del centro abitato. Il vento ha fatto registrare punte fino a 90 chilometri orari.

Lega: Gualtieri chieda stato calamità

"La Lega chiede che sia immediatamente inviata dal sindaco Gualtieri alla Regione la richiesta di stato di calamità per Ostia e il litorale. Invitiamo il primo cittadino a investire subito tutti fondi disponibili, compresi quelli del Campidoglio, utili a risanare il territorio e rilanciare l'economia. I danni sono ingenti, il problema dell'erosione a Ostia, Fiumicino e su tutto il litorale non si ferma, anzi peggiora: negli ultimi anni sono mancati interventi di rilievo e risolutivi", hanno dichiarato in una nota congiunta gli esponenti della Lega Salvini Premier Davide Bordoni, consigliere capitolino, e Monica Picca, capogruppo in Municipio X.

Alberi caduti a Roma

Diversi gli interventi per rami e alberi caduti. La polizia locale registra situazioni di crolli di rami nelle zone dei Parioli, Monteverde, Ardeatino ed Eur. Un albero pericolante aveva rallentato in mattinata anche la corsa della Roma Lido. I vigili del fuoco intervenuti a Lido Nord alle 8:30 hanno ripristinato la situazione alle 8:55. Non solo.

Alberi caduti si sono registrati anche in via Tartufari, all'incrocio con via Terranova. Situazione simile in via Castel di Guido, via Aurelia e in via Avicenna 99 dove gli agenti del IX gruppo Marconi sono intervenuti per un albero di 5 metri crollato su un'auto in sosta. Rami caduti in strada anche in via Palmiro Togliatti e via Ettore Paladini.

Automobilista salvato in via di Salone

Dalle 6 del mattino, squadre della protezione civile sono intervenute in via di Salone per un allagamento all'altezza del campo nomadi. Proprio in via di Salone un automobilista in panne è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco. 

Interventi anche all'Infernetto, in via Wolf Ferrari, e sul lungomare Lutazio Catulo di Ostia. In viale Fernando Santi 65, a Colli Aniene, allagato il cortile di un istituto. Gli agenti del VII gruppo della polizia locale sono invece intervenuti in via delle Capannelle chiudendo la strada sempre per allagamento. 

Mareggiata a Torvaianica

La mareggiata non ha risparmiato neanche il litorale sud. Diversi gli stabilimenti colpiti dalla mareggiata anche a Torvajanica. In particolare è stato danneggiato lo stabilimento balneare 'Celori'. L'acqua, come conferma, ha invaso le cucine e la sala ristorante. Danni anche al vicino stabilimento balneare 'Schiano' dove è stato danneggiato il chiosco bar. 

Danni allo stabilimento di Toravjanica

Vento fa crollare insegna sulla Pontina

Sulla Pontina a causa del forte vento, intorno alle 7,30 di questa mattina, l'insegna di un distributore di benzina è letteralmente crollata, finendo sulla carreggiata. È successo all'altezza del chilometro 79. Sul posto per mettere in sicurezza l'area sono intervenuti i Vigili del Fuoco e la polizia. 

Alberi caduti in provincia

Dalle prime ore della mattina di oggi, sono stati effettuati una decina di interventi per la messa in sicurezza per la caduta di alberi, e pali della telecom, che a causa delle forti raffiche di vento sono caduti a terra. Sul posto sono intervenute le squadre della protezione civile dei cantonieri comunali, del gruppo Beta 91 e la polizia locale del comune di Monte Compatri,

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo a Roma, strade allagate e alberi caduti. Il Tevere esonda, persone intrappolate e evacuate all'Idroscalo

RomaToday è in caricamento