rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Attualità

Roma Lido ancora nel caos, gli utenti: "Ci sono solo tre treni ogni 30 minuti"

Il Comitato dei Pendolari: "L'orario ufficiale estivo, predisposto da Atac dal 5 luglio scorso, a sole 138 corse teoriche, non assicurato e non rispettate le frequenze a 15 minuti"

Corse ogni 30 minuti e solo tre treni a disposizione. Ennesimo grido d'allarme dei pendolari della Roma Lido che, nella settimana più calda dell'estate, hanno denunciato l'ennesimo disservizio. D'altro canto è da maggio oramai che sulla tratta che collega Ostiense al mare della Capitale, si vive alla giornata.

Roma ha deciso di non investire (ancora una volta) sul proprio mare. Chi arriva a Piramide e vuole raggiungere Ostia, tra attese e lentezza del treno costretto a frenare in diversi punti della tratta, rischia di metterci più di un'ora. Senza considerare poi l'eventuale spostamento per prendere un ulteriore mezzo pubblico per raggiungere la propria spiaggia preferita, e il ritorno. Insomma, un'odissea che getta nello sconforto i romani desiderosi di godersi qualche ora al mare. 

L'appello dei sindacati: "Si intervenga urgentemente"

"C'è carenza di materiale rotabile, stamattina c'erano tre treni disponibili rispetto agli 8 minimi necessari. - denunciano dal Comitato Pendolari della Roma Lido che nelle scorse settimana raccontò del possibile prossimo rischio della chiusura di cinque stazioni della tratta - L'orario ufficiale estivo, predisposto da Atac dal 5 luglio scorso, a sole 138 corse teoriche, non è assicurato e non sono rispettate le frequenze a 15 minuti. I treni girano a circa 30 minuti. Sono previste anche ulteriori rimodulazioni delle partenze e rallentamenti in linea per tutto il giorno con riduzione dei treni disponibili nelle ore più calde".

Atac, attraverso i canali social, ha voluto certificare come la frequenza delle corse questa mattina è stata tra i 20 e i 30 minuti. L'azienda, in più occasioni, in queste settimane estive ha assicurato come si stia lavorando per perfezionare e migliorare il servizio sottoponendo "alla Regione le necessarie autorizzazioni, in vista della ripresa di settembre, quando è prevedibile un aumento della domanda di trasporto, anche in ottica della riapertura delle scuole". Parole che hanno scatenato l'ormai solito rimpallo politico sulla questione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Lido ancora nel caos, gli utenti: "Ci sono solo tre treni ogni 30 minuti"

RomaToday è in caricamento