menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casal Bertone, Raggi: “Il mercato di via Pollio si avvia alla conclusione” ma i lavori sono fermi da 5 anni

Le dichiarazioni della prima cittadina durante l’appuntamento settimanale ‘la sindaca risponde’ fanno infuriare gli abitanti del quartiere

Dal mercato di via Ricotti alla nuova struttura di via Pollio fino al completamento delle opere pubbliche e la tutela dei reperti archeologici della zona. Per Virginia Raggi i lavori a Casal Bertone procedono ma per i cittadini queste dichiarazioni sono un ‘ennesimo schiaffo al quartiere’: già perché non c’è nessun operaio al lavoro e le strutture quasi nuove sono già fatiscenti. Non solo: il comitato di quartiere aspetta dagli inizi del mese di gennaio una risposta dall’assessorato ai lavori pubblici.

Opere pubblicate annunciate e finite nel dimenticatoio

Ma quali sono le opere pubbliche che gli abitanti del quartiere attendono da oltre dieci anni? Il nuovo mercato di via Pollio, la Casa del Quartiere di via De Dominicis, il Parco di via Fieramosca. Si tratta di costruzioni che si inseriscono all’interno dell’accordo di programma con la società CAM e nell’ambito delle compensazioni TAV: quando è stata costruita la linea di alta velocità, infatti, sono state progettate opere per mitigare l’impatto che però ancora non sono state realizzate. Tra l’altro, i cantieri avviati anni fa e poi abbandonati stanno sprofondando nel degrado e lo ‘scheletro di cemento’ in via Pollio ne rappresenta perfettamente il senso. A questo è da aggiungersi l’abbandono a cui sono stati relegati i reperti archeologici come il ritrovamento dell’antica via Collatina e la conceria tra le più antiche d’Europa.

Raggi: "Verso la fine dei lavori, mercato pronto entro l'estate"

“Il mercato di via Ricotti è su strada, una sede impropria, lo trasferiamo in via Pollio che finalmente si avvia alla fine dei lavori dopo anni di attese, per consentire ai lavoratori di lavorare in condizioni di sicurezza e ai cittadini di fruire di un servizio migliore. Sarà operativo quanto prima, forse già in estate” ha detto la sindaca Virginia Raggi durante l’appuntamento dello scorso venerdì. Un annuncio già fatto a gennaio di quest'anno ma nel frattempo nulla è cambiato. Nell’ambito delle restanti opere ha spiegato: “I lavori stanno andando avanti, si trattava di una convenzione urbanistica non semplice, abbiamo risolto la parte amministrativa e si stanno riattivando le lavorazioni che prevedono anche la messa in sicurezza della parte archeologica”.

I lavori sono fermi da 5 anni, nessun operaio al cantiere

I cittadini però non ci stanno a sentire queste affermazioni, loro che vivono quotidianamente il quartiere e hanno sotto gli occhi, ogni giorno, lo stato di abbandono in cui versa il territorio: dalle buche alle strisce pedonali invisibili, fino ai marciapiedi impraticabili. “Dopo anni di silenzio, complice forse l’avvicinarsi delle elezioni, l’amministrazione ricomincia a parlare delle opere pubbliche relative all’accordo di Programma CAM e alle compensazioni TAV, che Casal Bertone aspetta da oltre 10 anni – hanno detto dal comitato -  la sindaca ha fatto degli annunci eppure solo il giorno prima come Comitato di Quartiere avevamo preso parte alla Commissione Trasparenza convocata su richiesta del Consigliere Stefano Fassina sulle opere previste dall’Accordo di Programma. In quella sede gli uffici comunali avevano chiaramente evidenziato come per la ripresa dei lavori occorrano ancora passaggi amministrativi fondamentali. C'è inoltre il rischio che vengano eliminate alcune opere fondamentali”.

Il comitato: "Aspettiamo risposte da gennaio"

Sulla commissione, i cittadini hanno aggiunto: “L’Assessore Montuori purtroppo non ha ritenuto di partecipare alla Commissione, così come non aveva ritenuto di rispondere alla lettera aperta rivoltagli dal Comitato il 4 gennaio scorso. Né i Cittadini, né i Consiglieri Comunali hanno quindi potuto avere la chiarezza e la trasparenza dovute da parte della Giunta. Allo stesso modo, la Sindaca non ha ancora risposto a un'interrogazione presentata su questo tema dal Consigliere Fassina”.

Infine l’annuncio: “Si tratta di un ennesimo schiaffo agli abitanti del quartiere, stufi di anni di annunci cui non corrispondono i fatti. Per confrontarci e mobilitarci, torniamo a invitare tutte e tutti a partecipare all’assemblea pubblica del Comitato di Quartiere prevista per venerdì 26 marzo alle 18:30 su piattaforma web” hanno concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento