MonteMarioToday

Da polo sanitario d'eccellenza a stabile fatiscente: abbattuta la clinica "degli orrori" di Balduina

Demolita la ex clinica San Giorgio nel tempo diventato dormitorio per senza tetto e bomba ecologica: al suo posto sorgerà una palazzina residenziale

Era stata denominata “la clinica degli orrori”. Ma ora non esiste più, è stata completamente abbattuta e al suo posto sorgerà presto un edificio residenziale. E' la storia dell'ex clinica San Giorgio di viale delle Medaglie d'Oro, alla Balduina. Un edificio passato nel tempo dall'essere un'eccellenza nel campo sanitario laziale ad un luogo fatiscente: un dormitorio per senza fissa dimora in condizioni igieniche disperate, con lastre di eternit sul tetto. Proprio a due passi da alcuni edifici scolastici.

La clinica San Giorgio: da eccellenza a monumento al degrado

La svolta, dopo alcuni articoli della cronaca locale e un'inchiesta dell'agenzia Dire, pubblicata alla fine del 2017 che suscitò l'interesse dei media e della politica: l'edificio venne immediatemente sgomberato e messo in sicurezza. 

Balduina, l'ex clinica San Giorgio ancora nel degrado

Nel maggio del 2019 il XIV Municipio aveva fatto sapere che la proprietà, la Lapo srl, aveva ottenuto il permesso a costruire con relativo cambio di destinazione d'uso e scadenza entro l'anno, previa decadenza del permesso stesso. Meno di un anno dopo, in effetti, l’inizio dei lavori con la rimozione dell’amianto. Interventi ripresi subito dopo il lockdown: la ex clinica San Giorgio è stata abbattuta.

Abbattuta la ex clinica San Giorgio a Balduina

Oggi della fatiscente palazzina bianca, con i vetri sfondati e i murales fino al tetto, non resta che un cumulo di macerie, trasportate a gran velocità verso la discarica. Al suo posto sorgerà un edificio residenziale, la cui realizzazione è stata affidata allo studio di architettura Marzullo.

Scompare così uno dei simboli di Balduina: prima eccellenza, poi monumento al degrado. E su social è pioggia di commenti tra soddisfazione per la liberazione da quel fardello di fatiscenza e nostalgia di quel che fu. "Finalmente! Il mostro è stato abbattuto" - ha scritto Paola. “Era ora” - il commento di Patrizia. Qualche timore sul progetto futuro: "Sinceramente sono delusa, si era detto che al suo posto sarebbe sorto un edificio per servizi ai residenti. Invece altre abitazioni di edilizia speculativa. La Balduina non ha bisogno di altre case, soprattutto su una via dove passano autobus e macchine” - osserva Stefania. 

Più preoccupati i residenti nelle abitazioni vicine che, a causa delle vibrazioni causate dai lavori hanno deciso di acquistare apparecchiature per il monitoraggio della staticità' degli edifici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

[fonte Agenzia DIRE]
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento