Ardeatino Montagnola

Montagnola: una targa in ricordo del partigiano Fratangeli

Ad un anno dalla scomparsa del partigiano che sopravvisse alle truppe nazi-fasciste nella storica battaglia di Corfù, il Municipio XI gli dedica una targa commemorativa

Appena un anno fa si spegneva Giovanni Fratangeli, partigiano della seconda guerra mondiale che, con il suo battaglione di finanzieri, aveva combattuto contro le truppe nazi fasciste, in Grecia. Per celebrarne la ricorrenza, il Municipio XI ha organizzato una cerimonia commemorativa, a pochi passi dalla sua abitazione della Montagnola.

La Memoria ed il territorio. “Il Municipio XI ha come obiettivo tenere vivo il ricordo di coloro i quali, come Fratangeli, con il loro sacrificio hanno permesso all’Italia tutta di uscire dall’incubo della tirannia nazi-fascista e di aprire la stagione repubblicana – scrivono a quattro mani Carla Di Veroli, Assessora alla Memoria ed Andrea Catarci, Presidente del Municipio XI.
Per questo “nel Parco di Casale Cerebelli si è posta una targa in ricordo di Giovanni Fratangeli che, con il 1° Battaglione della Guardia Di Finanza a fianco dell'eroica Divisione "ACQUI", partecipò alla sanguinosa resistenza di Corfù-Cefalonia dal 9 al 25 Settembre 1943 contro le truppe nazi-fasciste, in cui morirono oltre 10.000 persone. Giovanni, tra i sopravvissuti di quella battaglia- ricordano Catarci e Di Veroli - è morto un anno fa nella sua casa alla Montagnola proprio vicino al Parco, dove ha sede anche un Centro Sociale Anziani.”

Il Laboratorio sulla Memoria. La commemorazione, precede di pochi giorni un’altra iniziativa, sempre pensata per mantenere vivo il ricordo dei martiri della Resistenza. Il 7 giugno infatti, un altro evento si iscriverà nel solco con cui, Assessora e Presidente, cercano di mantenere viva la fiamma del ricordo. Presso il centro di aggregazione Tetris, infatti, si svolgerà la chiusura del “Laboratorio sulla Memoria” che, da anni, il Municipio e le scuole del territorio, insieme agli studenti che frequentano il centro, stanno portando avanti. Una staffetta ideale, tra varie generazioni, attraverso cui passarsi un particolare testimone. Quello del ricordo di quanti, con la propria vita, si sono sacrificati per realizzare il sogno di uno Stato alieno da derive populistiche e dittatoriali. Immolandosi, ancor giovani, per garantire la possibilità, ai propri concittadini, di vivere in un paese realmente democratico.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagnola: una targa in ricordo del partigiano Fratangeli

RomaToday è in caricamento