menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salva-Roma, al via la seconda cabina di regia: il ministro Madia in Campidoglio

"Abbiamo parlato della mobilità interaziendale e degli eventuali emendamenti che proporremo al Salva Roma" ha spiegato il ministro alla Pubblica Amministrazione

Una riunione convocata per le prime ore della mattina per permettere ai deputati di tornare in Parlamento e presentare gli emendamenti correttivi al dl Enti Locali che contiene le norme del cosiddetto Salva Roma ter. È iniziato qualche minuto dopo le otto il secondo incontro della cabina di regia capitolina istituita per affrontare i nodi del bilancio previsionale 2014 e il piano di rientro da presentare al Governo. All'appuntamento, a cui hanno preso parte il sindaco Marino, dall'assessore al Bilancio Morgante e quello ai Trasporti Improta, il vicesindaco Luigi Nieri, ha preso parte anche il ministro della Semplificazione e della Pubblica Amministrazione Marianna Madia. Presenti anche il segretario del Pd del Lazio Fabio Mellilli e il deputato del Pd Marco Causi.

Sul tavolo la possibilità di ricorrere a una deroga alla legge Fornero, norma che permetterebbe al Comune di Roma di mandare in pensione circa quattromila dipendenti capitolini nonché di mettere in campo la mobilità interaziendale che permetterebbe all'amministrazione capitolina di riorganizzare il personale capitolino e quello della galassia delle municipalizzate romane. Tra i punti anche il reinserimento dei circa 30 milioni di euro da destinare alla raccolta differenziata che erano stati inseriti nel primo decreto sulla base di quanto stabilito dal commissario all'emergenza rifiuti nel 2012 e l'eventuale allungamento dei tempi per presentare al governo il piano di rientro da 90 a 120 giorni.

“Abbiamo parlato della mobilità interaziendale e degli eventuali emendamenti che proporremo al Salva Roma” ha spiegato il ministro uscendo dalla riunione. Ha spiegato inoltre Mellilli: “Stiamo vagliando tutte le possibilità, dalla mobilità interaziendale al prolungamento dei tempi del decreto a 120 giorni. Poi c'è da capire l'allineamento tra piano di rientro e bilancio”. Poi ha aggiunto: “Stiamo lavorando sugli emendamenti. Adesso torniamo in Parlamento per cercare di migliorare il decreto e per potere operare un po' più sereni. Ci stiamo impegnando tutti insieme su questo tema, ed è ovvio che il Pd gioca un ruolo da protagonista”. Il termine per la presentazione degli emendamenti infatti scade questo pomeriggio alle 15. L'assessore Improta invece ha parlato di Atac: “Oggi ho presentato il lavoro fatto sui costi standard che serve ovviamente a capire meglio le problematiche di Atac. È solo un primo passo perché questi, naturalmente, non risolvono da soli il problema del trasporto pubblico locale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento