rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Gli assembramenti per lo shopping spaventano D'Amato: "Così la terza ondata sarà inevitabile"

Il commissario straordinario Arcuri: "Dobbiamo evitare tutti che la terza ondata abbia luogo. Sarebbe complicato iniziare la campagna delle vaccinazioni con un nuovo incremento della curva epidemica"

"Lo shopping non deve vanificare gli sforzi fatti. Va mantenuta una linea di rigore, per favore evitate assembramenti altrimenti la terza ondata sarà inevitabile".

E' un appello accorato quello dell'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato che, nel bollettino per il Coronavirus di domenica, ha voluto sottolineare come le scene viste nel week end a Roma, con vie dello shopping prese d'assalto e assembramenti anche nella zona di Fontana di Trevi, non vadano bene per la questione relativa alla diffusione del contagio. 

Nei controlli disposti dal Questore per verificare il rispetto del distanziamento sociale e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, il focus si è rivolto in particolar modo alle vie dello shopping tra cui l'area del Tridente, via del Corso, piazza di Spagna e la zona di via Cola di Rienzo via Ottaviano e via Candia nonché alle zone del litorale romano. Lunghe code anche fuori ai maxistore.

Nel week end, inoltre, hanno riaperto anche il tradizionale il mercato di Porta Portese, megastore e mercati all'aperto. I vigili urbani hanno presidiato il mercato con oltre 50 agenti, in particolare per evitare la formazione di assembramenti e tutelare la salute degli avventori, con verifiche sia nella parte esterna del mercato che all'interno.  

Il commissario straordinario all'emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, ospite di 'Che tempo che fa' su Rai3 anche lui ha detto la sua sull'eccessivo flusso di gente vista in giro: "Oggi sui siti si vedono le immagini dei centri con insopportabili assembramenti di persone, dobbiamo fare ogni sforzo e sacrificio perché quanto successo questa estate non succeda più. Non fateci più vedere foto come quelle di oggi: dobbiamo evitare tutti che la terza ondata abbia luogo. Sarebbe complicato iniziare la campagna delle vaccinazioni con un nuovo incremento della curva epidemica".

Ha detto. E non è un caso che il Governo stia valutando una zona rossa (o arancione) ad hoc, proprio in vista del prossimo week end, l'ultimo prima del Natale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli assembramenti per lo shopping spaventano D'Amato: "Così la terza ondata sarà inevitabile"

RomaToday è in caricamento