menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: a Roma 75 nuovi contagi, Nel Lazio 115 casi. I dati delle Asl

"E’ assurdo tornare ai livelli di aprile per il mancato rispetto delle regole durante la movida", spiega l'assessore Alessio D'Amato

Aumentano ancora i contagi da Coronavirus a Roma e nel Lazio. Nell'intera regione si sfonda quota 100, per un totale di nuovi casi che si attesta a 115. Di questi 75 i casi che riguardano Roma, 32 quelli in provincia e otto nelle altre province del Lazio. Del totale dei casi il 73% sono casi di importazione e il 37% dai rientri della sola Sardegna. E proprio in merito all'isola l'assessore alla Sanità della regione Lazio, Alessio D'Amato, ha parlato di "bomba virale", sottolineando la necessità di effettuare test anche agli imbarchi. Gli altri casi di importazione provengono: nove casi dalla Spagna, quattro dalla Grecia, quattro dall’Emilia-Romagna, due da Malta, uno dall’Etiopia, uno dalla Croazia, uno dall’Ucraina e uno dall’India. 

Nella paura che i numeri possono fare, D'Amato sottolinea anche i dati dell'Istituto superiore della sanità in base al quale il valore RT del Lazio è in calo a 0.7. 

"E’ assurdo tornare ai livelli di aprile per il mancato rispetto delle regole durante la movida", spiega l'assessore. "Ci si può divertire in sicurezza". Quindi parole di ringraziamento al personale sanitario: "Ringrazio il nostro personale sanitario per lo sforzo notevole lavorando con le tute a 40 gradi nei drive-in. Chiedo a tutti di rispettare il lavoro di medici e infermieri e l’enorme sforzo che stanno facendo i nostri professionisti sanitari per garantire la tutela della salute pubblica".

I dati delle asl di Roma di oggi 20 agosto 2020 

Nella Asl Roma 1 sono trentuno i casi nelle ultime 24h e tra questi ventiquattro sono di rientro, quindici dalla Sardegna, tre dalla Grecia, due da Malta, uno dalla Croazia, uno dalla Spagna, uno dall’Etiopia e uno dall’Emilia-Romagna. 

Nella Asl Roma 2 sono trentacinque i casi nelle ultime 24h e tra questi due sono contatti di un caso noto e isolato. Sedici sono di rientro, nove dalla Sardegna, tre dalla Spagna. Gli altri casi hanno l’indagine epidemiologica in corso. 

Nella Asl Roma 3 sono nove i casi nelle ultime 24h e tra questi sette sono di rientro tre dalla Spagna (due da Ibiza), due dall’Emilia-Romagna, uno dalla Sardegna e uno dall’Ucraina. 

Dati delle asl della provincia di Roma

Nella Asl Roma 4 (a Nord di Roma) sono 5 i casi nelle ultime 24h e tra questi due sono di rientro uno dalla Sardegna e tre sono contatti di casi già noti e isolati e si tratta di una bambina di 8 anni, una bambina di 15 anni e una donna di 28 anni. 

Nella Asl Roma 5 (a nord est di Roma) sono tre i casi nelle ultime 24h e si tratta di tre casi di rientro da una vacanza in Sardegna. Si registra un decesso di una donna di 87 anni presso il Policlinico Umberto I;. 

Nella Asl Roma 6 (a sud di Roma) sono ventiquattro i casi nelle ultime 24h e tra questi dodici di rientro dalla Sardegna e uno dalla Grecia, quattro casi individuati in accesso al pronto soccorso e quattro casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione. 

Le altre province del Lazio

Nelle province si registrano otto casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Frosinone sono quattro i casi e si tratta di tre ragazzi di rientro dalla Sardegna e un caso di una donna con link ad un caso già noto e isolato. Nella Asl di Latina si registra un caso e si tratta di un contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl di Viterbo sono due i casi e si tratta di due rientri uno dall’Emilia-Romagna e un uomo di nazionalità indiana di rientro dal paese di origine, avviato il contact tracing internazionale. Nella Asl di Rieti un caso e si tratta di un uomo di rientro dalla Spagna” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.
20 agosto 2020

"Il Covid non è uno scherzo"

"Non mi sorprende affatto che le valutazioni cliniche abbiano spinto i medici al ricovero per alcuni giovani. Il Covid-19 non è uno scherzo e non va sottovalutato. Colpisce indistintamente se non si mettono in atto le necessarie precauzioni. - ha sottolineato D'Amato - L'aumento dei casi è diametralmente collegato al calo di attenzione che c'è stato e a chi ne ha sottovalutato gli effetti. Ovviamente auguriamo un decorso clinico breve e di guarigione per chi si trova in questa fase a vivere l'esperienza del ricovero ospedaliero. Non bisogna abbassare la guardia".  

Due casi su tre sono di importazione

Stando ai dati del 19 agosto, dei 75 nuovi casi, i 2/3 sono di importazione e il 30% dalla sola Sardegna. L’aumento è causato dai rientri dei positivi asintomatici individuati ai drive-in. Anche per questo secondo D'Amato "sarebbe opportuno effettuare i test agli imbarchi dalla Sardegna per evitare la diffusione del virus all’interno delle navi". 

Zingaretti: "Lunedì avvio sperimentazione del vaccino"

"Lunedi' mattina sarò allo Spallanzani perché inizia la sperimentazione sull'uomo del vaccino". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio e segretario del Pd, Nicola Zingaretti, dopo l'avvio dei test sierologici sul personale scolastico regionale.

Il bollettino dello Spallanzani del 20 agosto

L’INMI Spallanzani ha diramato il bollettino medico n. 203 del  230 agosto:  “In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 52 pazienti. Di questi 42 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 10 sottoposti ad indagini. 3 pazienti necessitano di Terapia Intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 603”.

I casi di coronavirus in tutta al Regione Lazio

Al momento sono 1429 gli attuali positivi al Covid-19 nel Lazio. Di questi, 229 sono ricoverati, 6 sono in terapia intensiva e 1194 sono in isolamento domiciliare. Il numero dei morti, invece, da inizio pandemia è di 871 persone mentre sono 6996 i guariti in totale. Da marzo sono stati registrati 9296 casi in tutta la Regione.

Spallanzani: "Falsa notizia della 20enne ricoverata in terapia intensiva"

L'istituto Spallanzani di Roma ha smentito la notizia, precedentemente riportata, secondo la quale una ragazza di 20 anni sarebbe stata ricoverata all'ospedale con polmonite da Covid dopo essere stata per una settimana in Sardegna e aver frequentato con le amiche alcuni famosi locali di Porto Cervo come il Billionaire, il Just Cavalli club, la discoteca The Temple e il Canteen di Poltu Quatu. Nello stesso istituto sono in isolamento tre ragazzi che stavano trascorrendo le vacanze al Circeo.

Terzo caso nella As Roma: positivo anche Mirante

L'appello dell'Asl Roma 4

Nella zona a nord di Roma è allarme Covid. A scatenarlo una festa di ferragosto in un locale di Anguillara. Due dei partecipanti alla festa infatti sono stati trovati positivi. Alla festa al Malaspina, questo il nome del locale, hanno partecipato giovani provenienti da tutti i paesi della zona: Bracciano, Manziana, Cerveteri, Ladispoli, Monterano, Trevignano. Motivo per il quale gli stessi comuni stanno rilanciando un appello della Asl Roma 4. 

L'appello dell'Asl Roma 4: "In relazione alla positività al COVID-19 di due ragazzi individuati ai drive-in e che nella sera del 14 e 15 agosto si sono recati presso il locale Malaspina di Anguillara Sabazia la Asl Roma 4 invita chiunque abbia frequentato il locale in questi due giorni a mettersi in auto isolamento". LA NOTIZIA COMPLETA

Articolo aggiornato alle 16:10 del 20 agosto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento