Tiburtino Casal Monastero / Via Nomentum

Spazi verdi abbandonati, il grido d'allarme di Casal Monastero

Tra le zone interessate dall'abbandono, figurano parco del serpente, parco via Castelnuovo di Farfa, parco via Elisea Savelli e i marciapiedi delle vie Nomentum e Belmonte in Sabina

Foto di Alessandro Zaghini

Erba alta e incolta, arbusti che crescono all'impazzata senza alcuna cura, cassonetti dei parchi che non vengono svuotati e di conseguenza, piccoli rifiuti sparsi tra i pratie panchine rotte sommerse da erbacce rese inutilizzabili. E' questa la situazione in molte delle vie e nei parchi del quartiere Casal Monastero, nel municipio IV. 

Tra le zone interessate dal problema di scarsa manutenzione e decoro delle aree verdi, compaiono anche i parchi presenti all'interno del quartiere. Si tratta del parco del serpente, parco via Castelnuovo di Farfa, parco via Elisea Savelli. A perpeturare in uno stato di abbandono indecoroso anche diversi marciapiedi in alcune delle principali strade del quartiere, come il marciapiedi in via S. Alessandro, quello di via Nomentum, e tra gli altri, anche il marciapiedi di via Belmonte in Sabina e viale Eretum.

Il grido d'allarme è stato lanciato dal comitato di quartiere Casal Monastero, che dopo un primo contatto con l'assessorato all'ambiente del Comune di Roma continuerò ad interessare gli organi preposti al degrado e all'abbandono delle aree verdi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazi verdi abbandonati, il grido d'allarme di Casal Monastero

RomaToday è in caricamento