RomaNordToday

Mobili, infissi e materassi: una discarica nel cuore di Prima Porta

Nell'area di via della Giustiniana dove dovrebbe sorgere una piazza cumuli di rifiuti ingombranti in larga parte residui dell'alluvione. Chirizzi all'Assessore Marino: "Occorre bonifica urgentissima"

Buche come crateri, fango, erbacce e rifiuti sparsi lungo tutti i lati. Sul perimetro poltrone, lavatrici e materassi oltre agli immancabili scarti provenienti dai cantieri, al centro – come se tutto ciò non bastasse – una vera e propria montagna di rifiuti ingombranti. Mobili, reti, elettrodomestici dismessi, copertoni e infissi.

Quel grande slargo di via della Giustiniana poco prima dell’incrocio con via Inverigo da sempre è utilizzato come una sorta di centro di raccolta abusivo e proprio li, in seguito alla tragica alluvione che ha colpito Prima Porta il 31 gennaio 2014, si era deciso di accatastare quell’arredamento inghiottito e soffocato dal fango.

Un punto di raccolta la cui pulizia è stata effettuata l’11 febbraio. Da li nulla più con gli ingombranti ad accatastarsi ancora di giorno in giorno.
Una visuale insopportabile per i residenti di Prima Porta e dei palazzi di edilizia residenziale pubblica dell’ex ISVEUR che proprio li sono in attesa della realizzazione di una piazza già finanziata con 516mila euro sulla cui cantierizzazione però è ancora mistero.

Da via Flaminia 872 la richiesta all’Assessore Estella Marino di provvedere ad una pulizia a stretto giro: “Occorre un intervento urgentissimo per rimuovere tutti i rifiuti accatastati, bonificare e mettere in sicurezza l’area” – ha scritto il Presidente del Consiglio del XV, Gina Chirizzi, esprimendo forte preoccupazione per le condizioni dello slargo.


Adesso Prima Porta attende che qualcosa si muova: quella discarica a cielo aperto che desta timore dal punto di vista ambientale ed igienico sanitario non è più tollerabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento