menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marco e Alessandro amici per sempre: ma il murale appena dipinto rischia di sparire

L'opera al centro di un conflitto di competenze, il Consorzio Olgiata scrive al Municipio XV: "Il cavalcavia è nostro, a breve intervento di manutenzione. Il pilone sarà ridipinto".

Appena dipinto e già a rischio cancellazione. Vita breve per il murale in memoria Alessandro Massaro e Marco Fulvi: morti a 48 e 45 anni nel tragico incidente avvenuto nella notte del 20 novembre del 2019 sulla via Cassia.

Il murale dellOlgiata: Marco e Alessandro amici per sempre

Secondo quanto ricostruito in seguito ai rilievi dagli agenti del Gruppo Monte Mario della Polizia Locale di Roma Capitale, la BMW 316 sulla quale viaggiavano i due uomini, per cause ancora da accertare, avrebbe perso il controllo, sbandando e prendendo in pieno un pilone del viadotto in zona l’Olgiata. Alessandro e Marco sono morti sul colpo sulla strada di casa. 

E’ proprio li che oggi li ricorda l’opera firmata dalla nota artista Tina Loiodice, quasi una fotografia che li ritrae insieme. Ma il murale che omaggia i due “amici per sempre”, realizzato con il favore del Municipio XV e dell’Anas che ha consentito l’installazione dell’impalcatura necessaria per dipingere il murale, potrebbe sparire nelle prossime settimane.

Un murale ricorda Marco e Alessandro: morti in un tragico incidente sulla Cassia

Il murale di Marco e Alessandro rischia di essere cancellato

“Da quanto risulta agli atti il cavalcavia al momento appare di proprietà del Consorzio Olgiata e tenuto conto che esso viene utilizzato quasi esclusivamente dai residenti dell'Olgiata, il Consorzio è in procinto di affidare i necessari lavori di manutenzione straordinaria ad un’impresa specializzata” - si legge in una Pec inviata dal Consorzio Olgiata al Quindicesimo. 

Nel novembre scorso, durante un intervento di verifica strutturale da parte dei Vigili del Fuoco, ricorda il Consorzio nella sua lettera, il cavalcavia non risultava proprietà di Anas nè nella lista delle infrastrutture la cui manutenzione spetta al Municipio XV. Da qui il “conflitto”. 

Consorzio Olgiata contro il Municipio XV: "Cavalcavia è nostro, presto manutenzione"

“Siamo a dir poco sorpresi del fatto che abbiate invece ritenuto di Vostra competenza l’autorizzazione alla realizzazione del murales in oggetto, che appare peraltro non conforme per quanto riguarda Anas alle direttive attinenti alla pericolosità dei murales per la circolazione stradale, oltretutto senza nemmeno previamente avvisare il Consorzio dello svolgimento di tale attività. Se invece ci aveste informati - il rimprovero dell’Olgiata al Municipio XV - vi avremmo potuto avvertire del fatto che i lavori di manutenzione programmati prevedono tra le altre cose anche la necessità di verniciare tutti i piloni con vernice epossidica che dunque andrà a ricoprire il murales appena realizzato. Vi invitiamo dunque ad avvisare senza indugio le famiglie delle vittime dell’incidente e le altre parti eventualmente interessate di tale circostanza, con riserva di ogni diritto ed azione”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento