Prenestino Prenestino / Via Anagni

LETTORI: "Nel VI municipio la pista ciclabile più corta del mondo"

La segnalazione ci arriva da un lettore che denuncia la lunghezza anomala di una pista ciclabile nel VI municipio. Più o meno cento metri. "Quale sarà l'utilità di un'opera di cui non si sa nulla?"

E' lunga un centinaio di metri e va dall'incrocio di via Anagni alla prima entrata del cantiere Metro C di via di Villa Gordiani. E' una pista ciclabile e, fin qui, niente di strano. Peccato che salti all'occhio per la sua lunghezza, o meglio, se si potesse dire, "cortezza". Già, la segnalazione del nostro lettore ci dice proprio questo: "nel VI municipio abbiamo la pista ciclabile più corta del mondo". Riportiamo di seguito la lettera ricevuta:

Mentre nel mondo le varie nazioni competono tra loro per realizzare progetti tesi  dimostrare il progresso tecnologico attraverso anche la costruzione di di megaedifici, superstrade, ponti, ecc. ecc. nel Municipio Roma 6 si è scelta la strada diametralmente opposta... realizzare la posta ciclabile più corta del mondo. E' stata realizzata tra il cantiere MetroC di via Villa dei Gordiani e via Anagni e il suo sviluppo non supera attualmente i 100 metri lineari. Impossibile essere più precisi in quanto non sembrerebbe essere stato esposto il cartello (peraltro obbligatorio) nel quale l'impresa esecutrice dell'opera, indica il progettista, il direttore dei lavori, il costo e il tempo della durata dei lavori. I lavori sono apparentemente terminati e ancora transennati e adesso molti residenti del Municipio Roma 6 aspettano con curiosità il personaggio politico che avrà il compito di inaugurare la pista ciclabile più corta del mondo. Sono davvero in tanti a domandarsi se sarà un politico del Municipio Roma 6 o anche questa volta l'On.le Sindaco di Roma Gianni Alemanno con tanto di fascia tricolore, armato di forbici di rappresentanza e con uno stuolo di fotografi pronti ad immortalare per i mass-media il fatidico momento. 

Lungi da noi fare della facile demagogia o colpevolizzare anche l'attuale Giunta Comunale sulla mancata realizzazione delle piste ciclabili a Roma.  Appare ovvio che la struttura urbanistica di Roma cresciuta in maniera scriteriata e violentata a turno da palazzinari senza scrupoli e da una compiacente classe politica, non consentirà mai neppure lontanamente di raggiungere quei chilometri di piste ciclabili che percorrono in lungo e largo molte delle città Italiane ...ma una pista ciclabile che sviluppa  meno di cento metri con installate lungo il suo ultra breve percorso delle panchine posizionate con di fronte un muro giallo, sinceramente non ci era mai capitato di vedere. La pista ciclabile in questione con i suoi circa 100 metri di lunghezza va, come abbiamo detto, dall'incrocio di via Anagni alla prima delle entrate del cantiere MetroC di via di Villa dei Gordiani e con tutta l'immaginazione possibile non si capisce bene quale (se ci sarà) potrà essere il suo sviluppo futuro e questo anche per rendersi conto conto dell'utilità e la sicurezza della futura opera di cui non si sa praticamente nulla. Ovviamente nel quartiere cresce la curiosità per conoscere gli sviluppi di un'opera che per adesso è da considerare veramente mini.


A.M.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI: "Nel VI municipio la pista ciclabile più corta del mondo"

RomaToday è in caricamento