rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
MonteMario

Selva Candida, c'è il sì del Campidoglio: via agli interventi urbanistici su strade e fogne

Tra le opere anche la realizzazione della vasca di laminazione per consentire la riduzione degli sversamenti a valle del fosso del Bamboccio

Collegamenti stradali, reti fognarie per acque chiare e scure, ristrutturazioni e verde pubblico. Sono questi gli interventi previsti dal ‘programma integrato’ per l’area di Selva Candida nel Municipio XIV, approvato dalla giunta capitolina. “Un'attenzione particolare è riservata alla qualità ambientale e all'abbattimento dell'inquinamento elettromagnetico” ha commentato la sindaca Raggi.

Gli interventi riguardano il collegamento via Casal del Marmo, altezza depuratore Acea, con via Selva Candida, incrocio via Cremolino, ristrutturazione di Via di Selva Candida da Via Forno Saraceno a Via della Riserva Grande, limitatamente al tratto da Via Cremolino a Via della Riserva Grande, la rete stradale e parcheggi, il viadotto e paratie di sostegno, rete pubblici servizi: cavidotto per reti elettriche e telefoniche, rete di fognatura acque nere, rete di fognatura acque bianche, verde pubblico, ristrutturazione di via Casorezzo, con contributo straordinario saranno realizzate le opere relative alla regimentazione delle acque meteoriche esterne (Via Selva Candida) e interne, vasca di laminazione, fognatura bianca di collegamento, lungo Via Verginia Tonelli, della vasca con il corpo idrico ricettore (fosso del Bamboccio), ripristino di Via Verginia Tonelli.

Saranno inoltre avviate la progettazione e la realizzazione del “Raddoppio di via di Selva Candida” da via Grezzago fino all’area del Programma Integrato. Tra le opere anche la ristrutturazione e messa in esercizio dei collegamenti stradali via del Cremolino-via di Selva Candida-svincolo GRA Casal del Marmo e via di Selva Candida-via della Riserva Grande-via Casorezzo.

“Grazie alla sinergia tra pubblico e privato, procediamo a una rigenerazione complessiva del quartiere” ha aggiunto Raggi. “Un programma che permetterà di garantire oltre 20 milioni di euro di oneri che permetteranno di rivoluzionare l’area legando in maniera certa interventi privati e pubblici, progettazioni, oneri e realizzazioni, tempi e modi” ha sottolineato l'assessore all'Urbanistica Luca Montuori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selva Candida, c'è il sì del Campidoglio: via agli interventi urbanistici su strade e fogne

RomaToday è in caricamento