Tor Tre Teste Tor Tre Teste / Via Francesco Tovaglieri

Tor Tre Teste e il parco abbandonato: panchine fantasma nell'erba mai tagliata

Le foto che girano sui social network mostrano chiaramente le condizioni in cui versa il Parco Palatucci, area verde di ottanta ettari dove la manutenzione non si vede da secoli

Foto di C.N dal gruppo Facebook Tor Tre Teste

I residenti ironizzano: "Non si può dire che Tor Tre Teste non sia immersa nella natura". Già, il parco poi, polmone verde del quartiere, è una selva dove gli arredi si mimetizzano nell'erba mai potata. E' quasi impossibile sedersi sulle panchine, poche, sparse nel giardino. 

Le foto che girano sui social network mostrano chiaramente le condizioni in cui versano i manti erbosi. La manutenzione, al Parco Palatucci, non si vede da secoli. E i cittadini del quadrante devono accontentarsi di un parco di serie b. 

Eppure parliamo di ottanta ettari di verde e di un bacino di fruitori sterminato. Situato tra i popolosi quartieri di Tor Tre Teste, Alessandrino e Quarticciolo il Parco Palatucci - più comunemente chiamato parco Tor Tre Teste - è uno dei grandi della Capitale. Finito nel dimenticatoio. 

Alberi secchi, tagliati e mai sostituiti, panchine (quando visibili) ridotte a legna da ardere, vialetti scavati dalla pioggia, cartelli indicatori abbattuti, fontanelle non funzionanti. Una lunga lista di criticità note da tempo. Così come l'Anfiteatro romano presente all'interno del parco, lasciato morire. 

Dei circa 800 posti a sedere appena la metà è fruibile, sono infatti decine le lastre di travertine trafugate negli anni. Pensare che fino al 2010 ha ospitato importanti manifestazioni culturali estive. E che oggi fa quasi concorrenza alle panchine fantasma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Tre Teste e il parco abbandonato: panchine fantasma nell'erba mai tagliata

RomaToday è in caricamento