Dopo le Olimpiadi la Capitale rischia di perdere anche la 'Ryder Cup'

Mercoledì il presidente del Senato ha bloccato un emendamento al 'decreto banche' con una garanzia statale all'evento da 97 milioni di euro. Il presidente della Federazione italiana golf Chimenti: "Da ottenere entro fine mese"

Tratta dal sito golfmarcosimone.com

Dopo le Olimpiadi, Roma rischia di perdere anche la Ryder Cup. Questa volta, a differenza dei Cinque Cerchi, l'amministrazione pentastellata non è coinvolta: la partita sul prestigioso mondiale di golf che si terrà nel Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia nel 2022, si è giocata in Senato. Ieri il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha bloccato l'emendamento inserito nel 'decreto banche' con cui lo Stato avrebbe dovuto garantire una fideiussione di 97 milioni di euro per l'organizzazione della competizione sportiva. Il presidente Grasso, prima dell'avvio della discussione generale in Aula, ha dichiarato l'emendamento approvato dalla commissione Finanze "non ammissibile". Grasso ha spiegato che la norma introdotta nel provvedimento "non riguarda soggetti istituzionalmente preposti alla tutela del risparmio di cui all'articolo 47 della Costituzione che è invece la finalità propria" del decreto. 

Le opposizioni erano già scese sul piede di guerra. A cominciare dal leghista Roberto Calderoli, seguito da Carlo Giovanardi di Gal. Tra gli iscritti a parlare anche Loredana de Petris (Si). Prendendo la parola, Calderoli aveva chiesto che la norma fosse dichiarata "irricevibile" o fosse stralciata perché estranea alla finalità del decreto, sollecitando, nel caso, anche la convocazione della giunta per il regolamento per una valutazione puntuale. Giovanardi aveva definito l'introduzione nel testo di questo emendamento un "atto assolutamente illegittimo".

A criticare l'emensamento anche il Movimento cinque stelle: "Dopo le pressioni del M5S di questi giorni l'emendamento marchetta che regalava 97 milioni di euro dei cittadini a garanzia del torneo di golf 'Ryder Cup'  è stato dichiarato inammissibile. I cittadini ringraziano" si legge sul blog di Beppe Grillo. Matteo Salvini ha invece affermato: "Le proteste e l'opposizione della Lega fanno saltare il regalo da cento milioni al torneo di golf, il Ryder Golf Cup del 2022!" ha affermato il relazione al decreto Salva-banche. E ancora il senatore di Sinistra Italiana Massimo Cervellini: "É stato appena sventato il tentativo del Pd di fare un corposo regalo ai golfisti, in sfregio, oltre che in totale incongruenza, con la tutela del risparmio"

Reagisce il presidente della Federazione italiana golf Franco Chimenti nel corso di una conferenza stampa convocata nella sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni convocata sul tema. "La Ryder Cup 2022 è irrinunciabile non solo per il futuro del golf italiano ma del nostro sport, perché questa manifestazione porterà un turismo ricco e importantissimo per il nostro Paese. Ritengo che non si possa rinunciare all'evento perché il progetto Ryder Cup è sano. Personalmente non rinuncerò finché non mi diranno di no" ha affermato. 

"Convincerò tutti gli scettici che non è un problema di soldi. Non ne abbiamo bisogno perché siamo in grado di sopperire tranquillamente" continua Chimenti. E snocciola cifre: "I 97 diverranno 57 perché abbiamo chiuso un accordo (con l'advisor Infront) e con altri lo faremo. Riguarda un tempo di 12 anni, che significa 8 milioni l'anno. Con questo accordo si scende a circa 4,5 milioni l'anno. A noi serve solo la garanzia, poi andiamo avanti per la nostra strada". Chimenti è ottimista perché l'emendamento non è stato bocciato ma ritenuto inammissibile in quanto inserito nel decreto salva-banche, "ma questo non significa che il provvedimento non possa prendere una strada diversa e ottenere il consenso". 

Il tempo a disposizione però non è molto. La dead line degli organizzatori inglesi per concedere le garanzie era stata fissata per il 13 febbraio, o al massimo, chiedendo una proroga, per il 28 febbraio. Ma lo stop all'emendamento rischia di far saltare tutto. Il termine per presentare la fideiussone scade il 26 febbraio ma "chiederemo sicuramente una proproga". Meno ottimista il dg del progetto, Gian Paolo Montali, per il quale "dobbiamo dimostrare di poter completare questo percorso alla fine di questo mese altrimenti il rischio che ci tolgano la Ryder Cup è assolutamente reale". Ora, "le soluzioni non dipendono da noi ma sono di natura politica", ha concluso Montali.

La decisione di Grasso ha fatto storcere il naso al ministro dello Sport, Luca Lotti, che bollato lo stop come "un'inutile rincorsa al facile populismo". Poi ha aggiunto: "A questo punto però, mi dispiace ma vedo il futuro della Ryder Cup un po' più in salita". E ancora: "Qui si sta parlando di un grande evento sportivo che rappresenta un'occasione storica per il nostro Paese e che potrà avere ricadute positive su investimenti, turismo e nuovi posti di lavoro".

Giocata negli Stati Uniti per la prima volta nel 1927, prende il nome dall' uomo di affari inglese Samuel Ryder, che fece dono del trofeo. Il torneo non prevede montepremi: in palio c'è la coppa e l'onore della vittoria. La Ryder Cup mette di fronte Stati Uniti ed Europa ed è l'unica manifestazione sportiva nella quale il Vecchio Continente gareggia come squadra. Si gioca ogni due anni alternativamente in una città europea o americana. Il 14 dicembre 2015 l'Italia si è aggiudicata il diritto di ospitare la Ryder Cup 2022. La gara è programmata a Roma e la sede ufficiale di gioco sarà il Marco Simone Golf & Country Club: sarà la terza volta che la più prestigiosa competizione di golf si giocherà al di fuori della Gran Bretagna (dopo l'edizione ospitata dalla Spagna nel 1997 e quella prevista in Francia per il 2018). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento