Roma Metropolitane, l'incontro in Campidoglio è un buco nell'acqua: la liquidazione ora fa paura

Dal confronto in Comune nessuna rassicurazione, i sindacati: "Raggi garantisca continuità aziendale e occupazione"

Conto alla rovescia per Roma Metropolitane, la partecipata a rischio liquidazione. Se entro il 30 settembre dal Comune non arriverà un aumento di capitale il collegio sindacale della società sarà costretto a portare i libri in tribunale e alla Camera di commercio per avviare la procedura.

Una prospettiva che fa tremare i lavoratori che ieri hanno scioperato presidiando il Campidoglio dove era in corso l'incontro tra i rappresentanti di Roma Capitale e sindacati. 

Roma Metropolitane, allarme sindacati: "Liquidazione non esclusa"

Un confronto che però non ha sortito gli effetti desiderati. "Ci è stato comunicato che il collegio sindacale ha convocato per il prossimo 30 settembre un'assemblea dei soci per avere un quadro chiaro sul futuro della società, senza escludere la possibile messa in liquidazione" - hanno fatto sapere la Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale Rieti e la Uil del Lazio. 

Unica rassicurazione ottenuta la garanzia che che nessuna azione verrà attuata prima del prossimo incontro, calendarizzato per venerdì 27 settembre. 
Ma la preoccupazione intorno alle sorti di Roma Metropolitane, la società che si occupa di progettare e portare a compimento le linee metro della Capitale, aumenta. 

Roma Metropolitane vacilla: "Sindaca garantisca continuità aziendale"

Da qui le richieste alla Sindaca. "Chiediamo alla sindaca di intervenire per garantire la continuità aziendale, il suo rilancio e il mantenimento dei livelli occupazionali, nel rispetto degli impegni assunti da lei stessa. Roma Metropolitane - dicono i sindacati - non deve essere liquidata". 
Il monito è chiaro. Cgil, Cisl e Uil chiedono che l'amministrazione accantoni l'ipotesi della liquidazione e apra un tavolo di crisi tra sindacati, azienda e Roma Capitale "per affrontare i problemi che da anni bloccano la società, dando certezze ai lavoratori".

"Liquidazione sarebbe passaggio drammatico"

"La liquidazione di Roma Metropolitane sarebbe un passaggio drammatico, non soltanto per lavoratrici e lavoratori ad elevata professionalità, ma per un servizio prezioso in un settore decisivo per la qualità, la trasparenza, l'efficienza per la realizzazione del trasporto pubblico" - ha sottolineato Stefano Fassina, consigliere di Sinistra per Roma e deputato LeU. 

Su Roma Metropolitane lo spettro della liquidazione, scioperano i lavoratori: "Si tuteli occupazione"

"È necessario sventare l'ipotesi della liquidazione della società e definire un percorso chiaro a sostegno di tutti i lavoratori. Roma - hanno sottolineato Riccardo Agostini e Ruggiero Piccolo, rispettivamente segretario regionale e responsabile mobilità di Articolo Uno Lazio - ha bisogno urgente di grandi investimenti per la mobilità che prevedano anche la costruzione di nuove linee di metropolitana. Per questo sono necessarie le competenze espresse dai lavoratori di Roma Metropolitane, che - dicono - vanno tutelati in quanto risorse irrinunciabili per la crescita della nostra città". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Roma-Lido, tre stazioni chiuse e tratta limitata per due weekend: attivi bus navetta

Torna su
RomaToday è in caricamento