Gli operatori di Ama mischiano la differenziata, la Cgil: "E' una bufala"

Il video finito in rete ha scatenato la gogna mediatica, il sindacato: "Rifiuti inquinati, piuttosto rivedere sanzioni e appalto utenze non domestiche"

"Carta, plastica e vetro: tutto mischiato!" - corre veloce sui social il video girato da un cittadino che immortala gli operatori di Ama scaricare nello stesso squaletto il conenuto dei bidoncini della differenziata di un'attività commerciale di Colli Aniene. 

Differenziata "mischiata" a Colli Aniene

"Che schifo. Bella la differenziata" - commentano le voci fuori campo con gli addetti della Municipalizzata finiti nel mirino della rete, tra giudizi severi e insulti. 

A prendere le parti dei lavoratori il sindacato di Ama Fp Cgil che ha bollato il video come "bufala" spiegando, con una propria ricostruzione, la dinamica dei fatti. 

Operatori Ama "mischiano" differenziata: "E' una bufala"

"Non reputiamo giusto che gli organi di stampa rilancino simili video senza verificare. Non si espongono così i lavoratori. Quelli raccolti dagli operatori di Ama - ha scritto in una nota il sindacato - sono rifiuti inquinati relativi alla raccolta differenziata di una utenza commerciale. Per quanto ne sappiamo la ditta esterna incaricata non ha ancora consegnato i nuovi bidoncini. Ma come sanno tutti i cittadini che fanno la differenziata, il multimateriale ormai ha solo plastica e metallo, e non certo il vetro, che per altro nel video si sente cascare nella vasca del mezzo. Quei lavoratori - spiega la Fp Cgil - stanno solo facendo il loro dovere, visto che il rifiuto inquinato non può essere mandato negli impianti. La vera domanda da porsi, a cui noi non sappiamo al momento rispondere, è: Ama ha mandato gli agenti accertatori per multare quel commerciante?"

La Cgil: "Appalto e sanzioni non funzionano"

Un episodio, quello della differenziata "mischiata" a Colli Aniene, occasione per riaprire la riflessione su impianto sanzionatorio e sulla poca efficacia dell'appalto delle utenze non domestiche, quello esternalizzato da Ama e criticato dai sindacati che sul tema hanno scioperato proprio la settimana scorsa. 

"Le bufale non aiutano a pulire la città. Questa è un'altra prova che alcuni appalti (le utenze non domestiche) e l'impianto sanzionatorio non funzionano. Bisogna migliorare il servizio mentre si responsabilizzano i cittadini. Ma i lavoratori che fanno il proprio dovere - ha scritto il segretario di della Fp Cgil Roma e Lazio, Natale Di Cola - vanno difesi da questo clima da gogna mediatica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento