Filobus Laurentina, ancora ritardi. Ma per il Campidoglio: “L’apertura resta per settembre 2018”

Nuovo slittamento nei tempi di avvio dei lavori per rotatoria e sottopasso. Stefàno: “Non influiranno sull’apertura” . Confermato ultimo tratto di via dell’Umanesimo in corsia riservata

Novità interessanti sul fronte del filobus che attraverserà la via Laurentina. A pochi giorni dalla parziale chiusura della corsia prefererenziale, resasi necessaria per l’avvio dei lavori sul sottopasso, la commissione mobilità del Campidoglio è tornata ad interessarsi dell’opera. La prima significativa notizia riguarda un nuovo ritardo causato, questa volta, dalla mancata progettazione della rotatoria e del sottopasso. L’altra attiene al proposito, rimasto invariato, di far viaggiare i filobus in corsia protetta anche nell’ultimo tratto di via dell’Umanesimo.

La corsia dedicata ed i possibili disagi

“Sul tema -  ha fatto sapere il presidente della commissione mobilità Enrico Stefàno – si stanno ultimando degli studi di traffico”. L’idea, cullata dall’amministrazione pentastellata, aveva già  trovato delle resistenze da parte degli abitanti di Giuliano Dalmata. “Noi siamo contrari all’idea di realizzare una corsia preferenziale, com’è stato fatto da via dell’Umanesimo al Raccordo Anulare. Su questo punto, ci siamo confrontati sull’amministrazione municipale, che in un’apposita commissione ad aprile l’aveva esclusa. Era rimasta in piedi un’altra ipotesi: dedicare ai filobus una delle corsie che oggi vengono percorse dai mezzi privati – spiega Giorgio Marsan, presidente dell’associazione Gentes – per noi sarebbe comunque un errore, poiché riducendo lo spazio a disposizione delle auto, si andranno a creare delle file chilometriche. Tuttavia, se è questo che oggi intendeva Stefàno, allora possiamo concludere che è un danno reversibile. Quindi meno grave: se si riduce ad una striscia gialla a terra, la si può sempre cancellare”.

La promessa e la richiesta di chiarimenti

Per quanto attiene ai ritardi che hanno riguardato sia la  progettazione  della rotatoria (situata all’altezza del mercato Laurentino) che del sottopasso di Tor Pagnotta, il Consigliere Stefàno promette che “ne verranno approfondite le cause”. Ma che in ogni caso, questo slittamento nell’aperture dei due cantieri “non andrà ad inficiare la data di apertura prevista di settembre 2018”.  Una promessa che però non convince tutti. “Mentre il IX Municipio è chiuso per ferie si apprende dalla Commissione capitolina mobilità che i lavori del corridoio della mobilità Laurentina slitteranno a dicembre del 2017, mentre dovevano chiudersi subito dopo l'estate” osserva il consigliere municipale Alessandro Lepidini, in relazione all’avvio dei due cantieri. “E’ un ritardo inammissibile” e visto che “i motivi restano di fatto sconosciuti” viene annunciata un’apposita interrogazione. “Le rassicurazioni circa il rispetto del fine lavori per settembre 2018 – conclude il consigliere democratico – sono poco sostenibili”. L'attenzione resta alta. L'opera doveva essere conclusa già nel 2012.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento