Politica Piazza Trento e Trieste

Ciampino, la Lega sotto attacco: la nuova sede è di nuovo imbrattata

Il circolo è diventato il bersaglio dei writer. A due settimane dall'inaugurazione tornano le scritte. Corrotti (Lega): "Se pensano di fermarci si sbagliano di grosso"

Due settimane fa in piazza Trento e Trieste la Lega ha inaugurato una nuova sede. Nel giro di quindici giorni il muro esterno e la saracinesca sulla porta d'ingresso, sono stati imbrattati ben due volte.

La reazione della Lega

"Se pensano di poterci fermare continuando a deturpare la nostra sede sbagliano di grosso – ha dichiarato Laura Corrotti, consigliera regionale della Lega – non vogliamo sottovalutare ciò che sta accadendo a Ciampino in questi giorni ma crediamo che questi atti siano solo una ulteriore certificazione del buon lavoro che stiamo portando avanti sul territorio".

La preoccupazione per il lavoro svolto

Secondo la consigliera regionale, il gesto vandalico è un'indiretta dimostrazione del fatto che, il lavoro fin qui svolto, "sta probabilmente preoccupando qualcuno che pensa di poter ostacolare il cambiamento uscendo di notte e imbrattando con insulti contro chiunque non la pensi come loro".

Il primo atto vandalico

La seda di piazza Trento e Trieste era stata inaugurata l'8 novembre. “E’ una prima pietra verso il prossimo importante appuntamento elettorale che vedrà la Lega in prima linea a Ciampino – aveva dichiarato in quell'occasione Francesco Zicchieri, coordinatore regionale del partito – Questa che stiamo aprendo qui oggi non è un comitato elettorale ma una sede, aperta a tutti coloro che vorranno far parte di questa grande famiglia”. L'indomani era comparsa la scritta "Lega fuori dai cogl***". "Me**e".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciampino, la Lega sotto attacco: la nuova sede è di nuovo imbrattata

RomaToday è in caricamento