Aziende partecipate, Raggi incontra i sindacati e firma la tregua: "Per la sindaca ultima possibilità"

Tavolo tecnico in Campidoglio. Il clima torna a distendersi dopo le varie mobilitazioni delle ultime settimane. Ma resta l'ultimatum: "Ora il dialogo sia reale"

Pace armata tra la sindaca Raggi e le sigle sindacali. Di oggi il tavolo tecnico in Campidoglio tra i segretari regionali di Cgil, Csl e Uil - rispettivamente Michele Azzola, Carlo Costantini e Alberto Civica - e la prima cittadina, a cui hanno preso parte anche gli assessori al Personale e alle Politiche sociali, Antonio De Santis e Veronica Mammì. Dopo le tensioni degli ultimi tempi, legati alle condizioni delle principali società partecipate e controllate di Roma Capitale, i segretari sono usciti soddisfatti dal vertice. Durante l'incontro si è discusso sullo stato contabile delle società, e su quello di salute dei servizi: trasporti, rifiuti, sociale. 

È la sindaca stessa a prendere l'impegno di "fare un percorso comune per il bene di questa città. Ripartendo dalle criticità". Al via quindi una serie di tavoli con i vari assessori competenti. Si partirà con Veronica Mammì per le Politiche sociali entro il 31 gennaio. A seguire, Pietro Calabrese per i Trasporti e Gianni Lemmetti per il Bilancio. Entrambi a stretto giro. Al centro del dibattito presente e futuro tutte le questioni spinose della città. Si parlerà di Ama, Atac, Multiservizi, Roma Metropolitane, mense scolastiche.

"La sindaca - ha commentato Azzola della Cgil - ci ha assicurato di voler collaborare per il bene della città e noi abbandoniamo l'idea dello scontro. Giudicheremo in base ai fatti. Se però si tratterà di altri tavoli dove non si decide nulla noi proseguiremo con la nostra mobilitazione". "La novità - ha invece sottolineato Civica - è che ci siamo riparlati. Ora partiranno i tavoli, alla sindaca però abbiamo chiesto un riscontro sul bilancio, altrimenti è inutile parlare delle varie questioni se non sappiamo quali sono i rispettivi impegni economici, quindi quali le prospettive e quali le possibilità. Senza questo, il resto ha poco senso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, incontro positivo anche per Costantini della Cisl, che però sottolinea l'ultimatum: "Abbiamo dato una nuova possibilità alla sindaca, che, almeno per quanto ci riguarda, è l'ultima. Il clima ci è sembrato comunque diverso rispetto alle volte precedenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento