Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Tiene in giardino tartarughe protette, le guardie zoofile le sequestrano

Il proprietario non è stato in grado di esibire alcuna documentazione di provenienza

Teneva in giardino, nel suo appartamento ai Castelli Romani, tre esemplari di tartarughe di terra protette, appartenenti alla specie Testudo hermann. Così le guardie zoofile dell'Oipa di Roma sono intervenuti e hanno sequestrato i rettili.

"Detenere animali considerati comuni, come le tartarughe, può costare caro se detenute illegalmente", spiegano gli agenti zoofili del nucleo capitolino dell'Oipa. Secondo una ricostruzione, durante un controllo di routine le guardie hanno trovato i tre esemplari in un piccolo recinto. Il proprietario non è stato in grado di esibire alcuna documentazione di provenienza e così è scattato il sequestro al quale seguirà un'informativa all'autorità giudiziaria.

Trattandosi di animali protetti dalla convenzione di Washington conosciuta come Cites, anche la semplice detenzione senza documenti costituisce reato, quindi chi detiene questi animali illegalmente rischia da sei mesi a due anni di arresto e un'ammenda che può arrivare a 150.000 euro, come previsto dalla legge numero 150 del 1992.

"L'OIPA oltre a non consigliare l'acquisto di animali in genere, mette anche in guardia da acquisti di animali protetti effettuati tramite internet o nei mercatini, spesso sono venduti a prezzi molto bassi proprio perchè privi della necessaria documentazione di provenienza, acquistandoli si rischia grosso e si alimenta un mercato crudele e illegale", si legge in una nota.

Monteverde: nella fontana del condominio catturata una tartaruga azzannatrice

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiene in giardino tartarughe protette, le guardie zoofile le sequestrano
RomaToday è in caricamento