menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazione Ostiense: dormitorio per bambini afgani

Dormivano in dei tombini e si riparavano dal freddo con coperte e cartoni. Ritrovati presso la stazione Ostiense 24 minori di nazionalità afgana che qui dormivano in compagnia di loro connazionali

Tombini dove potersi riparare dal freddo con coperte e cartoni. E' qui che dormivano, secondo quanto raccontato in un servizio del Tg di Rai Sat200, accovacciati o in piedi, con la fessura appena aperta per lasciar passare un filo d'aria per respirare, i bambini afgani che trovavano riparo nella stazione Ostiense, in compagnia dei loro connazionali.

La polizia ferroviaria di Roma, diretta da Carlo Casini, nel corso di un'operazione straordinaria di controllo ha individuato 24 minori, tutti provenienti dall'Afghanistan, che utilizzavano lo snodo ferroviario come dormitorio. I bambini, tutti compresi in un'età tra i 10 e 15 anni, agli agenti hanno dichiarato di essere giunti in Italia senza i genitori.

Oltre ai tombini, per i quali, secondo testimoni, molti pagavano una somma in cambio di un posto dove dormire, alcuni avevano creato il loro giaciglio con coperte e cartoni sotto il colonnato dello snodo ferroviario.

"La ricostruzione fatta da alcuni quotidiani secondo cui un gruppo di bambini dormiva nei tombini presso la stazione Ostiense è molto grave e impressionante. Vogliamo comprendere come sia stato possibile un simile dramma nella nostra città, quali siano le cause di questa vicenda e l'effettiva condizione in cui vivevano questi ragazzi", lo ha affermato oggi il sindaco di Roma Gianni Alemanno.

"Ho incaricato - ha aggiunto - l'assessore ai Servizi sociali, Sveva Belviso e il comandante della Polizia Municipale, Angelo Giuliani di svolgere un'approfondita indagine non solo per comprendere l'avvenuto ma soprattutto per scongiurare il rischio che simili episodi abbiano a ripetersi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento