Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Scomparso Saverio Cerbara, si è allontanato dalla clinica dov'era in cura: 8 anni fa uccise il genero

A cercare l'uomo, 86 anni, i carabinieri, i vigili del fuoco, la protezione civile e l'associazione Penelope

Saverio Cerbara, in cura presso una clinica di Riofreddo, è disperso dal 10 giugno scorso. Dell'uomo, 86 anni, non si hanno più notizie da giovedì, da quando la sorella si era presentata alla stazione dei carabinieri di Centocelle per denunciarne la scomparsa. Un allontanamento volontario, secondo le forze dell'ordine che lo stanno cercando da giorni con l'ausilio dei vigili del fuoco, la protezione civile e i volontari dell'associazione Penelope. 

Saverio Cerbara è alto 165 centimetri, al momento della scomparsa indossava una tuta blu. Sulle sue tracce anche gli elicotteri e i cani molecolari. Saverio Cerbara, classe 1936. A marzo a compiuto 86 anni. Secondo quanto si è appreso nella clinica di Riofreddo stava scontando una pena detentiva per omicidio. Prima della sentenza definitiva aveva scontato 4 anni di detenzione domiciliare presso un centro sull'Ardeatina.

Il 4 dicembre del 2013, Saverio Cerbara attese che il genero Maurizio Gasbarri uscisse di casa e poi, al termine di un breve diverbio, lo uccisa con diversi colpi di pistola. Subito dopo fuggì verso il cimitero di Lariano dove aveva intenzione di suicidarsi. I carabinieri della compagnia di Frascati all'epoca lo bloccarono.

Cerbara, secondo quanto si apprende, non sarebbe autonomo e veniva aiutato anche per le cose più semplici. Avrebbe bisogno di un piantone. L'ultraottantenne soffrirebbe anche di perdita di memoria e prende farmaci. 

saverio cerbara1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparso Saverio Cerbara, si è allontanato dalla clinica dov'era in cura: 8 anni fa uccise il genero

RomaToday è in caricamento