rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Sciopero 17 aprile, il caos fu colpa dell'incapacità di Atac: multa di 10.000 euro

Il sindaco Marino voleva licenziare i macchinisti. L'autorità di garanzia per gli scioperi però, al termine dell'inchiesta, ha accertato le responsabilità di Atac

Il sindaco Marino voleva licenziare subito i macchinisti. I cittadini scagliarono la loro rabbia nei confronti dei macchinisti (GUARDA IL VIDEO). L'opinione pubblica si schierò contro i sindacati. Oggi invece, dopo che di fatto la stessa Atac aveva ammesso proprie responsabilità sanzionando degli amministrativi e non i macchinisti, arriva la conferma. Il caos dello scorso 17 aprile è stato causato dall'incapacità di Atac.

A dirlo è l’'autorità di garanzia per gli scioperi che ha deliberato una sanzione di diecimila euro nei confronti dell’'Atac. La sanzione si riferisce al procedimento aperto a seguito dei fatti accaduti nel corso dello sciopero del 17 aprile scorso durante la prima fascia di garanzia delle prestazioni indispensabili.

Secondo l'autorità l'Atac "non è stata in grado di prevedere ed organizzare un numero di treni sufficiente a smaltire il fisiologico addensamento degli utenti sulle banchine, elemento, questo, che ha inciso, di conseguenza, sulle decisioni assunte dalla Direzione centrale del traffico, le quali si sono dimostrate inadeguate rispetto all’ andamento della manifestazione di sciopero"”.

Dalle indagini effettuate la mancata garanzia delle prestazioni indispensabili deve ritenersi riconducibile all’'Atac. Questo perché "é emerso un ruolo rilevante ed oggettivo di taluni appartenenti al personale di ATAC, su cui ha indagato l’ Azienda stessa”".

Secondo il Codacons si tratta di una "sanzione ridicola che offende i cittadini coinvolti nello sciopero selvaggio del trasporto pubblico". "Sanzionare con appena 10mila euro l’Atac dopo tutti i disagi cui sono stati vittima gli utenti, è una offesa nei confronti dei cittadini – afferma il Presidente Carlo Rienzi – In occasione di quello sciopero, infatti, non ci fu alcun rispetto delle fasce di garanzia, con immensi disagi per i passeggeri e danni a carico dell’utenza pari a milioni di euro. Oltre al danno, quindi, la beffa, e una sproporzione evidente tra i disagi subiti dai cittadini e la sanzione da pochi spiccioli comminata all’Atac, che non avrà alcuna conseguenza per l’azienda" – conclude Rienzi.

Sciopero, caos ad Anagnina: i passeggeri occupano il treno

PASSEGGERI LASCIATI AL BUIO A CINECITTA'

CAOS A PONTE LUNGO: PROTESTE CONTRO I MACCHINISTI

A RE DI ROMA RIVOLTA CONTRO IL MACCHINISTA DEL TRENO


 

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/anagnina-treni-occupati-sciopero-17-aprile-2015.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero 17 aprile, il caos fu colpa dell'incapacità di Atac: multa di 10.000 euro

RomaToday è in caricamento