rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

RomaUno, la denuncia del comitato di redazione: "Da agosto senza stipendio"

La tv romana è passata alla fine di settembre dal Colari di Manlio Cerroni all'imprenditore Fabrizio Coscione. "Fino ad oggi il peso economico della grave crisi aziendale è caduto sui lavoratori"

Senza stipendio da agosto, con tanto di "mancanza totale di linea editoriale". Il comitato di redazione della tv RomaUno spiega in una nota: "Lo scorso 18 settembre, dopo 12 anni di attività, la tv RomaUno è stata ceduta dal Colari di Manlio Cerroni all'imprenditore Fabrizio Coscione. In occasione di questo importante passaggio nessuno si è degnato di parlare con i lavoratori, che pure più volte avevano chiesto un incontro alla nuova proprietà. In compenso i 29 dipendenti, tra tecnici, giornalisti e personale amministrativo, hanno appena scoperto la costituzione di un ramo d'azienda che fa capo allo stesso Coscione. A tale società, appena nata, sono state affittate tutte le strutture tecniche di RomaUno Tv e la frequenza di cui è proprietaria. In sostanza i "gioielli di famiglia" passano alla nuova azienda, mentre tutti i dipendenti resterebbero nella indebitata "bad company" scrivono.

Continua la nota: "I lavoratori, sui quali fino ad oggi è ricaduto il peso economico della grave crisi aziendale, visto che da 14 mesi si trovano in regime di solidarietà con un importante taglio dello stipendio, reclamano con forza il pagamento delle mensilità di agosto e settembre che né i nuovi e tantomeno i vecchi proprietari hanno ancora provveduto a saldare. La redazione giornalistica di RomaUno, inoltre, denuncia la mancanza totale di linea editoriale. L'ex Amministratore Delegato Fabio Esposito infatti ricopre tuttora anche la carica di Direttore Responsabile, ma dall’avvenuto passaggio di mano non si è più presentato in redazione né si è più interessato del lavoro che da essa viene svolto". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RomaUno, la denuncia del comitato di redazione: "Da agosto senza stipendio"

RomaToday è in caricamento