Spedizione punitiva ad Ostia: morto il 19enne accoltellato dal padre di una ragazza

Il 19enne era stato trasferito in condizioni gravissime dall'ospedale Grassi al Policlinico Umberto I

È morto al Policlinico Umberto I di Roma, il giovane egiziano di 19 anni coinvolto in una rissa martedì pomeriggio in piazzale della Stazione del Lido, ad a Ostia. Mohamed Gabr Mostafa Salem questo il nome della vittima, era stato ferito da una coltellata  sferrata dal padre di una 15enne alla quale un gruppo di 6 persone aveva rivolto delle avances ritenute eccessivamente moleste e invadenti. 

Il gesto, infatti, aveva scatenato l'ira dell'uomo, un 38enne di Nuova Ostia, in seguito arrestato con gli altri partecipanti alla rissa: ora dovrà rispondere del reato di omicidio.   

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della Compagnia di Ostia, due giovani, entrambi egiziani di 19 e 21 anni, avevano espresso apprezzamenti poco carini ad una giovane 15enne nel piazzale che ospita il capolinea dei bus e la stazione Lido Centro della Roma-Lido. Frasi che la coppia di nordafricani avrebbe già espresso all'adolescente in passato. 

Importunata nuovamente, la minorenne lo dice al padre, un 38enne di Ostia, già conosciuto alle forze dell'ordine, che sale in auto con un amico (un uomo 46enne romano) ed il fidanzato della figlia, a caccia dei molestatori della figlia. Una volta trovati scoppiano le violenze. Lancio di pietre, calci, pugni e parole grosse. Sette le persone coinvolte nella rissa, due italiani, quattro egiziani ed un cittadino dell'Ecuador. 

I rissanti se le danno di santa ragione fra le tante persone che affollano piazzale della Stazione del Lido, sino a quando i due giovani egiziani vengono feriti da due fendenti scagliati, da quanto riscontrato dai carabinieri, con un grosso cacciavite.

Ad avere la peggio un 19enne, ferito all'addome. In condizioni gravissime viene affidato alle cure dell'ambulanza del 118 che lo ha poi trasportato all'ospedale di Grassi. Sottoposto ad intervento chirugico nella notte e poi trasferito al nosocomio universitario romano, Mohamed Gabr Mostafa Salem è morto poco prima delle 16:00 di oggi, mercoledì 29 maggio. 

Tutti gli arrestati sono invece stati ristretti nel carcere romano di Regina Coeli, meno che i due feriti, piantonati in ospedale dai militari dell'Arma, sino al decesso del 19enne avvenuto meno di 24 ore dopo la spedizione punitiva. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

Torna su
RomaToday è in caricamento