rotate-mobile
Cronaca Centro Storico

Ex vigilantes in cima all'Arco di Costantino per protesta: "Rispettare gli accordi"

Si tratta di 146 lavoratori dell'Istituto Urbe. Un protocollo d'intesa dell'aprile 2013 prevedeva il loro assorbimento nelle municipalizzate

Nell'agosto del 2009 erano saliti per protesta sul Colosseo conquistandosi l'appellativo di 'Gladiatori'. Questa mattina invece, un gruppo di ex vigilantes dell'Istituto Urbe hanno scelto come obiettivo della loro protesta l'Arco di Costantino arrampicandosi in cima al monumento. “Chiediamo il rispetto degli impegni assunti dal Comune di Roma su una vicenda che attualmente riguarda 146 persone” si legge in un comunicato diffuso dall'Unione sindacale di base.

Sull’arco è stato srotolato uno striscione, in italiano ed inglese, con la scritta “Reddito, lavoro e dignità”. La sigla dell'accordo che prevedeva l’assorbimento degli ex vigilantes dell’IVU all’interno delle partecipate di Roma Capitale risale all’aprile 2013. “Ad oggi l’unica certezza per questi lavoratori è la scadenza, il prossimo 30 settembre, del contratto a temine con la società Multiservizi, presso la quale hanno svolto diverse mansioni” spiegano dall'Usb. Gli ex vigilantes chiedono quindi alla nuova amministrazione un cambio di passo “che renda possibile un lavoro stabile per tutti i 146 lavoratori”.

 

Vigilantes sull'Arco di Costantino | foto Andrea Ronchini

Nel corso della protesta una delle guardie giurate ha però accusato un malore. L'uomo è stato trasportato dal 118 in codice verde all'ospedale Santo Spirito. Come si apprende, il motivo sarebbe stato uno sbalzo di pressione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex vigilantes in cima all'Arco di Costantino per protesta: "Rispettare gli accordi"

RomaToday è in caricamento