rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Monti

Musicista pestato: fermato un terzo aggressore, interviene anche la Digos

Il fermato avrebbe colpito la vittima con un casco quando già era a terra, dopo essere caduto in seguito ai colpi ricevuti. Per lui accusa di tentato omicidio

Un nuovo fermo per il pestaggio di Alberto Bonanni è stato attuato nel tardo pomeriggio di venerdì dagli uomini della Digos e dagli investigatori del Commissariato Esquilino: si tratta del terzo complice implicato nell’aggressione a Monti.

Il ragazzo fermato, Gaetano Brian Bottigliero, ha 23 anni e, secondo quanto riferito dalla questura graviterebbe negli ambienti della tifoseria romanista e risulterebbe disposto a Daspo.
Da quanto emerso, il 23enne avrebbe colpito la vittima con un casco quando già era a terra, dopo essere caduto in seguito ai colpi ricevuti dagli altri due giovanissimi, già fermati nella tarda serata di lunedì scorso.

L’intervento della Digos è nato dopo una riunione tenutasi in Questura per fare un punto sulle indagini, anche alla luce delle notizie relative a possibili motivazioni politiche alla base del gesto.
Quindi, sono stati così effettuati ulteriori riscontri, che hanno condotto alla individuazione di altri testimoni da cui sono emersi elementi utili alla esatta ricostruzione della dinamica.
I profili probatori acquisiti dai due uffici della Questura hanno portato a tracciare il profilo del terzo aggressore, fino ad identificarlo, con la conferma decisiva che è arrivata con il riconoscimento del 23enne da parte degli altri ragazzi che hanno assistito alla aggressione. Anche per lui è scattato il fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio.
 

Uno dei due fermati, Christian, la brigata Monti e il saluto romano su facebook

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musicista pestato: fermato un terzo aggressore, interviene anche la Digos

RomaToday è in caricamento