Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Tor Sapienza, cadavere tra i cespugli: si tratterebbe di un uomo scomparso

Impossibile avere certezza sull'identità prima dell'autopsia, visto che il cadavere è mummificato ma secondo le prime indagini della Questura si tratterebbe di Massimiliano Vece

Un cadavere è stato trovato in mezzo alle sterpaglie all'altezza di via Birolli, in zona Tor Sapienza alla periferia di Roma - ANSA MASSIMO PERCOSSI

E' ancora difficile avere certezza sull'identità dell'uomo ritrovato a Tor Sapienza, visto che il cadavere era stato rinvenuto "mummuficato". Dubbi che dipanerà solamente l'esame autoptico.

Chi indaga, però, è orientato a dire che quel corpo ritrovato nel pomeriggio dell'8 giugno in via Renato Birolli, sia quello di Massimiliano Vece, 52enne residente a La Rustica e impiegato in una ditta di Guidonia, scomparso il 16 maggio scorso.

Vicino al cadavere, infatti, è stata trovata una tessera che di riconoscimento che, appunto, riporta i dati di Massimiliano Vece: di lui si erano perse le tracce in un sabato mattina. Un caso, il suo, riportato anche dalla trasmissione 'Chi l'ha visto?'.

Il corpo, ad un primo esame, non presenterebbe segni di violenza ma il condizionale è d'obbligo. Per eliminare gli ultimi punti interrogativi ci vorrà l'esito dell'autopsia. Sulle cause della morte indagano gli agenti del commissariato Prenestino. 

Polizia Scientifica Mortuaria prato (3)-2

Polizia Scientifica Mortuaria prato (1)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Sapienza, cadavere tra i cespugli: si tratterebbe di un uomo scomparso

RomaToday è in caricamento