Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Ginny è tornata a casa": risolto il giallo delle 17enne di La Storta

Con un post della madre su facebook si chiude la vicenda della giovanissima scomparsa lo scorso 28 luglio. La 17enne sta bene. In tanti tirano un sospiro di sollievo

"Grazie a Dio Ginny è tornata a casa". Si chiude così come si era aperta la vicenda di Ginevra Randazzo, la 17enne di La Storta scomparsa lo scorso 28 luglio. E' un post su facebook della madre Karen ad annunciare il lieto fine dopo 23 giorni di passione

Di Ginevra Randazzo non si avevano più notizie dallo scorso 28 luglio. La giovanissima aveva fatto perdere le sue tracce. Da subito si era pensato ad un allontanamento volontario, agevolato dalla connivenza di alcuni amici i quali però hanno inizialmente negato qualsiasi coinvolgimento. Con il passare dei giorni però è cresciuta la paura e l'ansia ha portato genitori e parenti ad aprire pagine facebook e a lanciare appelli. Lo scorso 8 agosto RomaToday rilanciò l'appello dei genitori. Neanche il ferragosto aveva indotto la Randazzo a più miti consigli.

Dopo ferragosto la notizia, diffusa dai genitori madre in un'intervista al nostro giornale, della denuncia sporta ai carabinieri della zona nei confronti di 9 persone. Un fatto questo che aveva spinto gli amici stessi a collaborare alle ricerche.

Nel frattempo la notizia ha raggiunto tutti i principali media. Da Repubblica al Messaggero tutti si sono occupati del caso, finito anche in tv su molti tg nazionali.

Oggi, poco dopo pranzo, il ritorno a casa. Ginevra sta bene. La Storta, Piansaccoccia (i suoi quartieri) e la Capitale tutta tirano un sospiro di sollievo.

Così i genitori su facebook: "Grazie di cuore a tutti coloro che hanno collaborato con noi per il ritrovamento di Ginevra, in particolare al Comandante della Stazione dei Carabinieri di La Storta ed ai vice comandanti di la Storta e di Piazza Dante. Grazie ai giornalisti che ci hanno assistito con professionalità. Grazie alle tante persone, amiche, amici semplici conoscenti ed anche estranei (fino ad ieri) che ci sono stati vicini, ci hanno sostenuto ed hanno esternato il loro amore per Ginevra e per noi. Grazie atutti coloro (tantissimi di tutte le chiese e di tutte le religioni) che hanno pregato per Ginevra, per la sua salute e per noi. Grazie Grazie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ginny è tornata a casa": risolto il giallo delle 17enne di La Storta

RomaToday è in caricamento