Ostiense, blitz contro l'abusivismo commerciale: sequestrati vestiti e scarpe

Il blitz contro l'abusivismo commerciale è scattato tra via delle Cave Ardeatine, piazzale dei Partigiani e in piazzale Ostiense. Sequestrati sciarpe, vestiti e scarpe

Continuano i controlli antiabusivismo nella zona di Ostiense, a pochi metri dalla stazione Piramide. Dopo l'operazione di ieri che ha portato allo sgombero di una baraccoli di fortuna all'ex Terminal Ostiense, i caschi bianchi questa mattina sono intervenuti in via delle Cave Ardeatine, piazzale dei Partigiani e in piazzale Ostiense.

La sezione del PICS, Pronto Intervento Centro Storico, della Polizia di Roma Capitale è intervenuta questa mattina sequestrando circa 3,5 metri cubi di scarpe e capi di abbigliamento usati, posti in vendita abusivamente sui marciapiedi. Al momento dell'arrivo degli agenti gli ambulanti abusivi si sono precipitosamente dileguati.

L'intervento della Polizia di Roma Capitale è mirato a contrastare il degrado generato da questo riciclo di materiale usato e rifiuti, spesso provenienti dai cassonetti, che rischia di mettere a repentaglio la salute pubblica per le persone che acquistano la merce e passano ogni giorno davanti alla stazione. 

Con il supporto di operatori AMA, le merci igienicamente non trattabili sono state immediatamente rimosse con il conferimento al trattamento dei rifiuti.

CLICCA CONTINUA PER LE FOTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento