rotate-mobile
Cronaca

Gruppo Rdb: ottocento lavoratori a rischio licenziamento

I Sindacati chiedono sia garantita la continuità aziendale attraverso un piano industriale del gruppo: "Chiederemo al Ministero per lo Sviluppo Economico la nomina di un Commissario straordinario"

Il Gruppo Rdb spa, azienda leader nel settore dei laterizi e dei manufatti cementizi, ha reso noto due giorni fa la decisione del Cda di presentare ricorso di ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria per far fronte alle difficoltà del gruppo. "Considerata la situazione debitoria della società e data l’impraticabilità di ricorrere all’ipotesi del concordato preventivo in continuità aziendale per far fronte alla crisi, il gruppo ha deliberato di presentare ricorso per la dichiarazione di insolvenza in amministrazione straordinaria – spiega il Segretario Nazionale della Feneal Uil Fabrizio Pascucci responsabile del settore -. La società sta affrontando una crisi gravissima che ha portato in questo ultimo anno alla chiusura di circa 9 siti produttivi ed ora tutti gli 800 lavoratori, sia quelli in attivo che quelli in cigs, rischiano il posto di lavoro".

COMMISSARIO STRAORDINARIO - Le organizzazioni sindacali ritengono indispensabile avviare un processo di riorganizzazione aziendale finalizzato a mantenere alcune attività produttive con un portafoglio di ordini già acquisito e di poter concludere i contratti in atto. "Ciò di cui necessità il gruppo ora è un piano industriale che rimetta in piedi l’azienda garantendo la continuità produttiva – dichiara Pascucci -  E infatti il nostro prossimo passo sarà chiedere al Ministero per lo Sviluppo Economico l’immediata nomina di un commissario straordinario e l’apertura di un confronto per l’attivazione di un piano industriale di ristrutturazione dell’azienda".

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gruppo Rdb: ottocento lavoratori a rischio licenziamento

RomaToday è in caricamento