Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Da Quarticciolo a Prenestina, blitz nelle piazze "aperte" dello spaccio: 14 arresti

Non conoscono sosta i controlli antidroga messi in atto dai carabinieri di Roma che, negli ultimi giorni, hanno passato al setaccio le vie della periferia romana e le note piazze di spaccio

A Roma c'è spazio per tutti quando si tratta di fare affari con la droga droga. Le piazze sono ormai divise in due categorie, quelle "aperte" e quelle "chiuse". Le prime sono quelle mappate, note ai più, quartier generali fuori e al limite del confine con il Grande Raccordo Anulare che riforniscono la Capitale.

Le altre, quelle "aperte", senza padroni in cui con il contatto giusto si può acquistare e rivendere qualunque sostanza, hanno un ricircolo di pusher che fanno affari nelle zone urbane che non fanno parte dei supermercati della droga dove chi vende "merce", ne compra grandi quantità al dettaglio. 

14 arresti nella periferia romana

E' in questo contesto che si inseriscono gli arresti degli ultimi giorni eseguiti dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno passato al setaccio le vie della periferia romana e le note piazze di spaccio. Il bilancio è di 14 persone arrestate e 2 denunciate tra Quarticciolo, Nomentana, Ostiense, Prenestina e Boccea.

I Carabinieri hanno anche sequestrato complessivamente circa mezzo chilo di droga – diverse centinaia di dosi tra cocaina, eroina, hashish, marijuana e shaboo - e circa 6.400 euro in contanti ritenuti provento illecito dei pusher finiti in manette.

Tre arresti al Quarticciolo

In particolare, al Quarticciolo, i militari della Compagnia Casilina hanno arrestato tre cittadini romani: una coppia, lui 33enne e lei 39enne, sorpresa a cedere dosi di cocaina ad un tossicodipendente in via Ostuni, e un 44enne trovato in possesso di 5 grammi di cocaina.

I carabinieri della stazione di viale Libia hanno arrestato tre cittadini delle Filippine, di 44, 46 e 48 anni, che a seguito di un controllo mentre si trovavano a bordo di un’autovettura ferma lungo viale Etiopia, sono stati trovati in possesso di 3,5 grammi di shaboo e 3.090 euro, in banconote di piccolo taglio, nascosti nel cruscotto. Sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

Rapporto mafie nel Lazio: così la criminalità affitta le piazze di Roma per lo spaccio. La mappa di NarcoRoma

PROVINCIALE - Parte della droga sequestrata dai Carabinieri (1)-2

Spaccio alla fermata del bus 

Gli uomini della Compagnia San Pietro, invece, hanno arrestato un 24enne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti, sorpreso a cedere 3 involucri, contenenti oltre 2 g di eroina, ad un 48enne romano, nei pressi della fermata del bus Colombo-Laurentina in via Cristoforo Colombo. Nelle sue tasche sono state trovate altre dosi della stessa droga e 565 euro in contanti, provento dello spaccio.

L'acquirente è stato identificato e segnalato alla Prefettura mentre il pusher è stato portato e trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo. Infine, i Carabinieri di Montespaccato hanno arrestato un 56enne romano, già sottoposto agli arresti domiciliari per rapina, trovato in possesso di 10 dosi di cocaina e denaro contante, nascosti nella sua camera da letto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Quarticciolo a Prenestina, blitz nelle piazze "aperte" dello spaccio: 14 arresti

RomaToday è in caricamento