Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità Bufalotta / Via Alberto Lionello

Hub vaccinale a Porta di Roma, il Lazio attende più dosi. Zingaretti: “Pronti ad affrontare crisi”

Lavori in corso negli spazi esterni della galleria commerciale: il Cobas chiede mascherine Ffp2 per lavoratori del commercio

Sorgerà a Porta di Roma il nuovo hub vaccinale della Regione Lazio. Nei piazzali esterni della galleria commerciale in zona Bufalotta-Parco delle Sabine, proprio a ridosso del Grande Raccordo Anulare lavori in corso.

Hub vaccinale a Porta di Roma

“Stiamo aprendo nuovi hub per essere pronti quando arriveranno vaccini sufficienti ad affrontare la crisi” - ha scritto sul proprio profilo Facebook il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

Il montaggio delle strutture è partito già da qualche giorno, il centro vaccinale di Porta di Roma potrebbe entrare in funzione già “il prossimo 20 aprile”, l’anticipazione del presidente del Municipio III, Giovanni Caudo

“Per il nostro Municipio è una notizia importante, la ‘guerra’ al virus si vince solo con le vaccinazioni e siamo felici di poter avere un centro vaccinazioni di prossimità. Con l'arrivo delle vaccinazioni anche nelle farmacie e negli studi del medici di base si delinea la possibilità di fare un salto decisivo nella campagna vaccinale” - ha aggiunto il minisindaco del Roma Montesacro ricordando la collaborazione con la direzione della galleria commerciale per eventi culturali e solidali. A gestire il polo vaccinale di Porta di Roma sarà la Croce Rossa Italiana.

Vaccini a Porta di Roma, il Cobas: "A lavoratori mascherine ffp2"

Un hub ai margini della galleria commerciale, così il Cobas nazionale coglie l’occasione per ribadire la necessità di dotare gli addetti non sanitari che non hanno ricevuto la dose di vaccino di dispositivi di protezione individuali idonei. 

“Non è pensabile sottoporre i lavoratori del commercio al rischio di assembramento derivante sia dallo shopping che dalla campagna vaccinale” - ha scritto in una nota Francesco Iacovone. “Ben vengano quanti più poli vaccinali possibili, tuttavia trasformazione del più grande centro commerciale della Capitale in hub vaccinale necessita di equiparare le tutele sanitarie di tutti quelli che operano all'interno della struttura. E invece dei proclami su Facebook, il presidente Zingaretti dovrebbe imporre l'utilizzo delle mascherine FFP2, efficaci contro le varianti, e l'immunizzazione di chi si trova ad operare negli stessi locali del polo vaccinale. Il Lazio continua a soffrire pesantemente la terza ondata di questa pandemia, con una pressione ospedaliera ben oltre il livello di guardia e la curva dei contagi che non flette per come servirebbe. Le comunicazioni di positività dei lavoratori del commercio procedono a un ritmo impressionante e la Zingaretti non può risolvere un problema creandone un altro”. 

Porta di Roma vaccini-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hub vaccinale a Porta di Roma, il Lazio attende più dosi. Zingaretti: “Pronti ad affrontare crisi”

RomaToday è in caricamento