rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Tor Bella Monaca Tor Vergata / Via Casilina

Grotte Celoni piange Salvatore Mongiardo, l’operaio precipitato a Pomezia

Di origini calabresi, il 64enne era conosciuto da tutti in quartiere. Dedito al lavoro e appassionato di politica

Abitava a Grotte Celoni Salvatore Mongiardo, l’operaio 64enne precipitato a Pomezia e morto sul lavoro lo scorso 22 gennaio. Gli abitanti del quartiere, zona vecchia di Tor Bella Monaca nel Municipio Roma VI delle Torri, vogliono ricordarlo con affetto. “Era benvoluto da tutti, ci mancherà tantissimo. La notizia della sua morte ci ha davvero rattristato” ha commentato Valter Mastrangeli, consigliere municipale e amico della vittima.

Mongiardo era arrivato a Grotte Celoni negli anni ’80. Proveniva da un paese in provincia di Cosenza, Sant’Apostolo dello Ionio. Non era sposato e non aveva figli. “Era un appassionato di politica – ha raccontato a RomaToday chi lo ha conosciuto – Aveva idee un po’ bizzarre ma era un buon amico. È sempre stato gentile, una persona leale e garbata, un pezzo della nostra borgata, ormai viveva qua da quarant’anni”.

Salvatore era un elettricista e tutti lo conoscevano in borgata per la sua disponibilità: “Non si è mai tirato indietro quando qualcuno gli ha chiesto aiuto, a volte ha fatto interventi anche in maniera gratuita. Ci mancherà davvero tanto” hanno aggiunto altri amici della borgata. Alla sua famiglia le condoglianze della nostra redazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grotte Celoni piange Salvatore Mongiardo, l’operaio precipitato a Pomezia

RomaToday è in caricamento