Venerdì, 6 Agosto 2021
Tor Bella Monaca Torre Angela / Viale Duilio Cambellotti

Torri: 'Italia Viva' perde pezzi, si dimette Marco Argenti

Nell'ultimo anno ha ricoperto il ruolo di coordinatore municipale

Marco Argenti in consiglio municipale

Marco Argenti si dimette da coordinatore di ‘Italia Viva’ al sesto municipio. “Non sono disposto a prestare il fianco a chi invece di pensare al futuro della città si sta dedicando esclusivamente alla "raccolta differenziata delle poltrone" sperando di poter ottenere uno strapuntino di potere” ha detto Argenti ai taccuini di RomaToday.

A distanza di un anno dalla nomina dei coordinatori municipali della città di Roma, avvenuta presso il centro commerciale ‘I granai’, il partito di Matteo Renzi perde pezzi anche al sesto municipio. Un’uscita, quella di Argenti, che pesa sulle prossime elezioni. Già consigliere municipale con la giunta Scipioini (e presidente di commissione), Argenti ha ottenuto 533 preferenze nel 2016, arrivando tra i primi tre consiglieri più votati ma non è stato eletto. Un bacino di voti che, se non fosse uscito dal partito, sarebbero andati a sostegno della candidatura di Carlo Calenda (Azione) al Comune e di Valter Mastrangeli al Municipio. Invece Argenti sosterrà il centrosinistra, con una lista civica a sostegno di Fabrizio Compagnone presidente.

“Chi mi conosce sa che per me la politica è stare in mezzo alla gente, affrontare problemi concreti e cercare di risolverli quando possibile. Più volte abbiamo chiesto ai vertici di Italia Viva di essere presenti sul territorio, di porre attenzione alle periferie e sempre siamo stati ignorati” ha aggiunto. Infine: “A chi mi ha seguito fino ad oggi dico che il nostro percorso continua come sempre nel centrosinistra ma in una compagine sicuramente più seria di quella messa su da Calenda che diceva di voler rinnovare, additando perennemente il Partito democratico, ma che a leggere i nomi messi in campo sta solamente tornando al passato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torri: 'Italia Viva' perde pezzi, si dimette Marco Argenti

RomaToday è in caricamento