Mercoledì, 28 Luglio 2021
Ponte di Nona Ponte di Nona / Via Mejo de Gnente

Via Mejo de Gnente diventa un documentario e vince un festival

Primo premio per Sara Miscoscia nel festival dei cortometraggi ‘Filma il tuo quartiere’. Via Mejo de Gnente diventa un documentario e vince il primo premio

Un documentario che sa raccontare, con lucidità e colore, verità che non vogliamo conoscere. per raccontare la storia di tre ragazzi rom e il loro sogno di trovare una strada che sappia assicurargli un futuro migliore. Questo lo spunto di cronaca che ha ispirato Sara Miscoscia nella realizzazione del documentario su via Mejo de Gnente, nella zona di Colle degli Abeti. Ciak premiati con il primo premio della sezione documentari nel Festival dei Cortometraggi promosso dall’Assessorato alla Famiglia, all’Educazione e Giovani di Roma CapitaleLe periferie romane come non le avete mai viste’.

VIA MEJO DE GNENTE: Strada di collegamento tra la zona di Colle degli Abeti e la nuova Ponte di Nona, via Mejo de Gnente è stata inaugurata lo scorso anno priva di servizi essenziali quali luce, acqua, fognature,numeri civici, venendo poi battezzata dai residenti del piano di zona come ‘Via Mejo de Gnente’.

GLI ALTRI PREMIATI: Oltre a via Mejo de Gnente nella sezione documentari gli altri premiati sono stati Andrea Falbo con un cortometraggio sul Laurentino 38, e per la sezione video art ‘Viaggio attraverso il Quadraro’, di Tommaso del Vecchio e Giulia Latini.
 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Mejo de Gnente diventa un documentario e vince un festival

RomaToday è in caricamento