MonteMarioToday

Parco del Pineto, l’area giochi incendiata diventa un’opera di street art

Iniziativa di Pinacci Nostri con l'istituto comprensivo Capozzi, a due passi dalla Casa del Parco: "Vogliamo contrastare lo stato di abbandono della zona con la creatività"

L'area giochi incendiata

Il Parco del Pineto e il suo riscatto partendo dall’arte. Prosegue il lavoro del collettivo Pinacci Nostri. Stavolta l’appuntamento è dedicato ai bambini. L’iniziativa, in programma venerdì 24 marzo alle 10, riguarderà l’area giochi incendiata da ignoti, situata a due passi dalla Casa del Parco, in via della Pineta Sacchetti

Saranno impegnati gli alunni delle elementari dell’Istituto comprensivo Capozzi-scuola Andrea Baldi di via Sisto IV. Parteciperà, con laboratori di lettura, anche la biblioteca Casa del Parco“È un passaggio simbolico – hanno detto gli organizzatori – in cui l’arte sarà lo strumento per riportare i bimbi nel luogo dove, a oggi, non si riesce più a sentire le loro risate”. Il tutto segnato da un principio: “L’arte urbana come strumento per vivere e difendere il territorio”.

Un contributo importante all’evento, dal titolo 'Oltre la cenere, l'area che vorrei', sarà fornito da artisti come Carlo Gori, Carlo Romano, Daniela Rinaldi, Daniele Roncaccia, Diana Campanelli, Franco Durelli, Ilaria Valenzi, Ishmael Guesan, Lorena Ercolani, Luis Gomez, Pietro Lucari e dall’associazione Līlā - il gioco della Creazione (Le Tartarughe). 

Sarà realizzata un’installazione artistica – hanno rivelato da Pinacci Nostri – che comunicherà l’esigenza dei bambini di riappropriarsi dello spazio e di contrastare lo stato di abbandono del Pineto, con la forza della creatività e del colore. Gli alunni parteciperanno all’appuntamento portando pezzi di stoffa e giocattoli non più utilizzati, che saranno le basi per intervenire sull'area giochi – hanno insistito – l'obiettivo è trasformarla in una vera e propria opera di street art, insieme agli oggetti e ai disegni prodotti durante la giornata”.

Al termine della mattinata, Luis Gomez donerà al Pineto una sua opera, raffigurante una bambina su un’altalena, realizzata in occasione dell’evento 'La neve negli occhi'. Mentre i piccoli protagonisti mangeranno insieme a insegnanti e artisti, in un pic-nic all’aria aperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento