Martedì, 3 Agosto 2021
Eur Spinaceto

Tor de’ Cenci: il Comitato di Quartiere chiede la chiusura del Campo Nomadi

Tanti disagi e numerose promesse disattese, fanno scattare la protesta dei residenti

Una petizione approntata dal Comitato di Quartiere  sarà presto inoltrata urbi et orbi, dal Prefetto alla Procura delle Repubblica, dal Comune al Municipio, per comprendere il reale stato di avanzamento del Piano Nomadi e le sue implicazioni sul Campo di Tor de’ Cenci.

Tante volte è stata promessa una soluzione, descritta come immediata e risolutiva. L’assessore alle politiche sociali, Sveva Belviso, provenendo dal territorio, ha costruito parte della sua ascesa politica mediante l’impegno a trovare una soluzione. Mai giunta. Ed  il campo nomadi, ormai da oltre 20 anni, è sempre lì, in permanente stato di abbandono.

“I cittadini di Tor dè Cenci e dei quartieri limitrofi, nell’attesa della chiusura del campo nomadi della nostra zona, ormai stanchi e mortificati da anni di incuria e di mancate promesse, chiedono, anzi pretendono, una maggiore attenzione da parte degli amministratori pubblici, delle forze dell’ordine e della magistratura”.


Questo è l’incipit di una lettera, realizzata dal Comitato di Quartiere di Spinaceto Tor de’ Cenci, che in questi giorni è stata distribuita ai residenti della zona.

Particolare attenzione, alle forze dell’ordine come agli attori istituzionali, si chiede nel monitaraggio di  “roghi che, quasi giornalmente vengono accesi nel campo in questione – si legge sempre nella petizione – roghi che spargono in rilevanti quantità diossina e altre sostanze cancerogene in tutta la zona, con effetti sempre più gravi per la salute dei bambini, degli anziani e in generale di tutti i residenti nell’area”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor de’ Cenci: il Comitato di Quartiere chiede la chiusura del Campo Nomadi

RomaToday è in caricamento