rotate-mobile
Eur Vitinia / Via di Trafusa

Municipio XII: gli asili non sono mai abbastanza

Siglato un accordo con 8 asili privati, convenzionati con il Municipio, per far ottenere sconti alle famiglie. Nel frattempo si attende il bilancio per aprire le strutture di Mezzocammino e Mostacciano

Il Municipio le sta tentando tutte, pur di arginare la crescente richiesta di posti, negli asili del territorio.

Asili convenzionati. Dopo aver siglato una proroga della convenzione tra il Dipartimento competente, il Ministero delle Infrastrutture e l’AMA, si aprono altri spiragli per le giovani coppie del territorio. Ma innanzitutto corre l’obbligo di specificare, come fa il Presidente della Commissione Scuola Gino Alleori che “nel caso dell’asilo convenzionato con l’AMA, bisogna segnalare che l’IPAB, l’ente che ha la gestione della struttura di proprietà della municipalizzata, ancora non ha firmato. Qualora decidesse di non farlo, anche se io mi auspico che questo non avvenga, l’AMA dovrà realizzare in maniera molto rapida un nuovo bando di assegnazione”. Viceversa, se questo bando non si avrà, i posti di quell’asilo resterebbero solo teorici.

Accordo con asili privati. Ma, si diceva, sono vari i tentativi messi in campo nel tentativo di smaltire le liste d’attesa dei tanti genitori del territorio. In mattinata, il Municipio ha firmato un accordo con 8 nidi privati, per garantire 147 posti a tariffe agevolate per le famiglie che risultino iscritte nelle liste d’attesa municipali.
“In questo modo siamo in grado di ampliare l’offerta educativa sul territorio a beneficio delle famiglie – ha fatto notare Calzetta, che poi ha ringraziato – i nostri uffici per il lavoro svolto e le strutture educative che hanno sottoscritto l’accordo per la disponibilità manifestata”.

Asili chiusi per ragioni di Bilancio. Resta poi il nodo dei due asili di via Trafusa e via Vivanti, nei quartieri di Torrino Mezzocammino e Mostacciano.
“Io speravo che almeno una delle due strutture venisse assegnata al Comune. Anche per un discorso di procedure necessarie all’apertura dell’asilo che, nel caso del pubblico, sono più snelle – sottolinea Gino Alleori – inoltre, la legge regionale su cui si è discusso per quasi un anno con i sindacati, prevedeva la riduzione degli alunni per insegnante da 7 a 6 bambini. E questo – rimarca il Presidente della Commissione Scuola – avrebbe potuto liberare una parte consistente del corpo docente, che si poteva riallocare presso nuovi asili pubblici. In assoluto – conclude Alleori – scontiamo la mancata approvazione del Bilancio, necessario per garantire una copertura economica, senza la quale il Dipartimento non può fare alcun bando di gara”.

Altre due scuole a Mezzocammino. E mercoledì 27, in commissione scuola, ci informa sempre Alleori, si affronteranno i temi di due strutture, una materna ed un’elementare di prossima apertura in zona Torrino Mezzocammino. Un altro segno che, nonostante le difficoltà procedurali  ed i problemi d'ordine finanziario, qualcosa si sta muovendo.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XII: gli asili non sono mai abbastanza

RomaToday è in caricamento