menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz di Raggi all’Aurelio: “Piantiamo 150 nuovi alberi, è progetto dei cittadini”

La sindaca in via Gregorio VII: "Così rendiamo le nostre strade più belle". Critiche da Fratelli d'Italia: "Visita a sorpresa per schivare proteste contro la ciclabile"

Da via Gregorio VII a via Monti di Creta, passando per largo Luigi Monti, via Aurelia e Circonvallazione Cornelia: sulle strade del cuore dell’Aurelio arrivano 150 nuovi alberi. “È uno dei progetti del Bilancio partecipativo del 2019, scelto con i cittadini. Insieme a loro e alle associazioni ci siamo seduti a un tavolo e abbiamo deciso come migliorare la nostra città” - ha detto ieri la sindaca di Roma, Virginia Raggi, arrivata a sorpresa per seguire le piantumazioni di via Gregorio VII. “Un intervento tanto atteso dai residenti. Vogliamo rendere i nostri quartieri più belli e vivibili”. 

Lungo le strade dell'Aurelio 150 nuovi alberi

“Queste 150 nuove essenze - ha aggiunto la presidente del Municipio XIII, Giuseppina Castagnetta - serviranno a riqualificare i marciapiedi e le strade di un intero quadrante”. Non solo piantumazione: “Per i prossimi due anni ci sarà un monitoraggio della ditta che sta eseguendo i lavori, una garanzia di attecchimento. La messa a dimora delle alberature - ha aggiunto l’assessore all’Ambiente dell’Aurelio, Emanuele Penna - è completata con la porzione dei cigli, i pali tutori e l’innaffiatura”. La sindaca poi avverte: “Le nuove alberature, in questo momento sono spoglie perchè si trovano ancora in una fase di riposo vegetativo. Durante la primavera inizierà la fioritura e orneranno le vie della nostra città”. 

Raggi a via Gregorio VII: "Cos' rendiamo più bella la nostra città"

Una visita, quella di Raggi all’Aurelio, che ha sollevato la dura critica di Fratelli d’Italia. "Una pietosa messa in scena quella della Sindaca Raggi che, questa mattina, ha visitato via Gregorio VII avvisando soltanto gli amministratori del M5S del Municipio XIII e qualche comitato amico. Una sortita creata ad arte per schivare le proteste dei residenti esasperati, da mesi, dalla ciclabile che ha creato soltanto caos e disagi ai cittadini di via Gregorio VII” - tuona Marco Giovagnorio, tra i papabili candidati presidente in XIII per il centrodestra.

Il riferimento è al tracciato dedicato alle due ruote realizzato proprio all’ombra della cupola di San Pietro: una ciclabile che nei mesi scorsi aveva sollevato aspre critiche con alcuni residenti ed esercenti a condannare la riduzione della carreggiata e di posti auto. L’impossibilità di fermarsi davanti ai negozi. Una pista difesa a spada tratta da Raggi: “Grazie alla realizzazione della pista ciclabile in via Gregorio VII insegnanti e bambini, accompagnati dai loro genitori, possono raggiungere la scuola in bicicletta. Vedere le rastrelliere davanti alle scuole che, anno dopo anno, si riempiono di bici grandi e piccole, è esattamente quello che vogliamo. Credo sia il segnale di una città che cambia” - aveva commentato la sindaca. 

Fratelli d'Italia contro la sindaca: "E' fuggita da confronto con residenti"

Nessun passo indietro come avvenuto a via La Spezia. “Da settimane assistiamo a un ridicolo teatrino sulle ciclabili tra la Sindaca Raggi e il Presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefano. Una vergognosa battaglia tutta interna ai 5 Stelle giocata sulla pelle dei cittadini. Invece di scappare come ha fatto oggi, la Sindaca Raggi abbia il coraggio di tornare nel municipio a discutere con i residenti. Senza nascondersi, senza prestare il fianco a sedicenti comitati fantasma e senza fuggire dal confronto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento