Internazionali di tennis, Errani indomabile: è finale al Foro Italico

La Errani in campo anche nel doppio con Roberta Vinci: si cerca l'ennesimo trionfo

Al centrale del Foro Italico di Roma tutti in piedi per Sara Errani. L'italiana ha vinto 6-3 7-5, battendo così la serba Jelena Jankovic raggiungendo quella finale che in casa Italia manca dal 1985, quando Raffaella Reggi fece poi centro pieno (ma si giocava a Taranto; l’ultima azzurra in finale al Foro è stata sempre Lucia Valerio nel 1935). L'altra semifinale vedrà impegnata l'americana Serena Williams contro la serba Ana Ivanovic.

OTTAVO TITOLO - La numero 1 d'Italia va a caccia dell'ottavo titolo della carriera e del primo stagionale dopo il prestigioso successo contro un'avversaria che ha fatto la storia recente del torneo: la Jankovic, infatti, ha trionfato nel 2007 e nel 2008, approdando in finale anche nel 2010. Stavolta, però, si ferma prima di approdare all'ultimo atto.

CHE CALDO A ROMA - Sotto il sole di Roma, la Errani fatica a mettersi in moto in avvio e cede la battuta nel terzo game (1-2). Dopo il breve rodaggio, però, riesce a ripristinare subito l'equilibrio e a mettere la freccia nel sesto gioco allungando sul 4-2. L'azzurra offre il meglio del proprio repertorio, non concede nulla sul proprio servizio e chiude il parziale per 6-3 in 50' contro una rivale incapace di controllare gli scambi. Il copione cambia nel secondo set, perchè la Jankovic alza il ritmo e riduce gli errori. La serba ottiene molto dal servizio e scappa sul 4-1. 

IL COLPO DELLA CAMPIONESSA - Il terzo set è dietro l'angolo ma la Errani, dopo un passaggio a vuoto, ritrova il miglior tennis: ricuce lo strappo e completa l'aggancio sul 4-4. La Jankovic fatica a mettere in campo la prima palla e offre altre 2 palle break nel nono game: l'italiana non spreca la seconda chance e passa a condurre 5-4 con l'opportunità di servire per il match. Ad un passo dal traguardo, però, la ravennate si inceppa e consente all'avversaria di ottenere il 5-5. La battuta sembra diventata un handicap per le giocatrici e la Jankovic, che pure spara il quinto ace della giornata, si ritrova sotto 5-6. Stavola, l'azzurra non fa regali: 7-5 e finale conquistata. 

PUBBLICO GRANDIOSO - "Non so che è dire, è stata una partita incredibile. In alcuni momenti ero morta e pensavo di non farcela ma il pubblico è stato grandioso". Così Sara Errani commenta il match vinto contro Jelena Jankovic che le permette di arrivare in finale agli Internazionali Bnl d'Italia. Un match che nel secondo set, con l'azzurra sotto 4-1, sembrava indirizzarsi a favore della serba. Poi cosa è cambiato? "Ho parlato con Pablo (Lozano, coach dell'azzurra, ndr) e mi ha detto di giocare punto su punto e così è stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


ANCHE NEL DOPPIO - 'Sarita' sarà impegnata anche nella semifinale di doppio assieme Roberta Vinci per centrare il bis dopo il trionfo agli Internazionali dell'anno scorso. Le “Cichi Girls”, seconde favorite del seeding, dopo aver sconfitto negli ottavi la coppia Jurak/Moulton-Levy, si sono ripetute nei quarti contro Cara Black dello Zimbabwe e l’indiana Sania Mirza, battute 62 63. Nella semifinale di oggi Errani-Vinci troveranno dall’altra parte le tedesche Julia Goerges ed Ana-Lena Groenefeld.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento