menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma cade a Belgrado, seconda sconfitta consecutiva in Eurolega

Per Roma la strada è tutta in salita, perde 84 - 76 con Belgrado. Non bastano i 19 punti di Primos Brezec

La bolgia della Pionir Arena è fatale per la Lottomatica Roma che perde di 8 lunghezze contro un Partizan in forma smagliante. La partita era importante per entrambe le formazioni, alla ricerca dei primi due punti in queste top 16.
Il primo quarto è giocato intensamente da ambedue le squadre, Roma fa il suo gioco, ma non riesce a contenere i tiratori avversari, Tripkovic e Velickovic su tutti.

Il secondo quarto vede scendere in campo una Lottomatica più grintosa, che non riesce però a stare dietro alle incredibili percentuali al tiro dei padroni di casa. Brezec, alla sua migliore prestazioni stagionale, e Becirovic provano a mantenere a galla Roma, che all'intervallo riesce a rimanere in scia e chiudere a meno 8.
Al rientro dal riposo lungo la Lottomatica appare stanca e indecisa, e subisce un break che porta i padroni di casa sopra di 16 punti. Roma prova a reagire e ricuce lo strappo fino al meno 11 alla sirena del terzo quarto.

L'ultimo periodo inizia male per gli ospiti: senza Jaaber, infortunatosi alla fine del terzo quarto alla caviglia, e con Becirovic in precarie condizioni. Il ritmo di gioco scende e la partita rimane  in equilibrio fino a 5 minuti dal termine, quando con uno scatto d'orgoglio la Virtus si riporta sotto di 8 punti. Non basta però a terminare la rimonta, il Partizan gestisce bene e vince la partita.

Ottima gara per la squadra di Vujosevic, Belgrado ha dato subito una svolta alla partita, sia sotto il piano fisico che sotto l'aspetto tattico. Spaventose poi le percentuali al tiro: 67% da 2 e un ottimo 52% da tre. Mattatore della serata Uros Tripkovic: 20 punti con 6 su 8 da tre con 18 di valutazione, aiutato splendidamente da Novica Velickovic: 19 punti con 3 assist, 3 su 4 da tre e il tutto condito con 10 rimbalzi; 29 di valutazione.
Prova opaca invece per la Lottomatica Roma. La squadra è apparsa stanca e fuori forma. A livello fisico la situazione non è rosea: Jaaber, Becirovic e Hutson non godono delle migliori condizioni, e il mancato arrivo di un giocatore per sostituire Allan Ray rende le rotazioni ridotte. Gentile dovrà lavorare molto anche in difesa, a tratti Roma è stata inguardabile con buchi difensivi e una scarsa difesa sulla palla: spesso i giocatori romani sono stati battuti uno contro uno. Nota positiva della serata la prestazione di Primos Brezec, forse la migliore da quando è a Roma. Consistenza sotto canestro e voglia di fare: 19 punti in 27 minuti, con 8 su 9 al tiro da 2 e 20 di valutazione.

Al termine della partita non si perde d'animo l'head coach della Virtus:"Abbiamo subito troppi punti nel primo quarto, ma siamo stati bravi a lottare fino alla fine. Il nostro obiettivo era entrare nelle Top 16, lo abbiamo fatto, ma vogliamo onorare questa competizione, per questo continueremo a lottare in ogni partita"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento