Sabato, 24 Luglio 2021
Sport

Andreolli all'ultimo respiro: la Roma si salva a Londra

Primo tempo sottotono per i giallorossi che subiscono l'iniziativa e il goldei padroni di casa. Nella ripresa Roma più intraprendente, ma il gol arriva solo all'ultimo secondo con un bel destro sotto l'incrocio del centrale scuola Inter

La Roma torna con un preziosissimo punto dal catino infernale del Craven Cottage e guarda con rinnovato ottimismo al suo cammino in Europa League, che in caso di ko si sarebbe complicato a causa del concomitante successo del Basilea sul campo del Cska Sofia. Una rete di Andreolli al 93’ consente ai giallorossi di pareggiare la rete del Fulham siglata da un altro centrale, Hangeland, al 24’, anche grazie ad una incertezza in uscita di Doni.

Roma e Fulham si schierano con due moduli speculari ma con una sostanziale differenza. Mentre gli inglesi propongono un undici negli uomini molto vicino a quello titolare, il tecnico giallorosso Ranieri attua un ampio turn over, con Guberti, Taddei, Andreolli ed Okaka principali novità rispetto alla gara di Milano. Partenza fulminante dei londinesi che al 1’, grazie all’involontaria collaborazione di Burdisso, ed al 3’, con un sinistro di Greening, mettono subito i brividi a Doni.

La supremazia territoriale dei padroni di casa è chiara ed al 24’ si concretizza grazie al gigante Hangeland che, su corner, approfitta di una incertezza in uscita di Doni ed insacca di testa il gol del vantaggio per i suoi. Chi si attende la reazione giallorossa però viene subito deluso. La formazione capitolina non è mai pericolosa, anzi è il Fulham in contropiede a sfiorare il raddoppio con i rapidissimi Riise e Kamara. Al 31’ una staffilata dal limite del Riise giallorosso prova a scuotere i suoi, ma Schwarzer è strepitoso nella respinta. La fase finale della prima frazione è molto confusionaria.

Le due compagini si fronteggiano a metà campo con poco costrutto e con tanto agonismo. Una fase di gioco in cui vanno a nozze gli uomini di Hodgson che controllano senza patemi il vantaggio. Il tempo si chiude così sull’1-0 per il Fulham. Ranieri prova a dare più fosforo alla manovra della Roma inserendo ad inizio ripresa Pizarro al posto dello spento Brighi. Sempre al 46’ il tecnico testaccino manda sotto la doccia Okaka e getta nella mischia Perrotta, con la Roma che torna al modulo di spallettiana memoria.

Al 52’ De Rossi, ora più libero di inserirsi in zona offensiva, trova di testa la rete del pari ma il mediocre arbitro belga Allaerts annulla giustamente per fuorigioco. La Roma è molto più propositiva rispetto al primo tempo anche perché entra in partita Menez. Il francese reclama al 55’ il calcio di rigore per una spinta sospetta in area da parte di Hangeland, Allaerts lascia però continuare. Il Fulham trova ora spazi enormi per partire in contropiede: al 57’ ed al 59’ prima Mexes e poi Doni in uscita sventano sull’ex modenese Kamara.

Ranieri decide di giocarsi così la carta Vucinic, l’ultima a sua disposizione, inserito al posto di Taddei. Ed è proprio l’innesto del montenegrino a dare un’altra scossa alla Roma. Al 71’ un suo destro dalla distanza impegna severamente Schwarzer. Al 76’ una magia ancora di Vucinic consente a Riise di presentarsi davanti al portiere australiano. Kelly stende il norvegese ed Allaerts non può fare altro che concedere il rigore alla Roma ed espellere il terzino destro del Fulham. Dal dischetto si presenta Menez che però si fa parare clamorosamente il tiro da Schwarzer.

Forte della superiorità numerica, la Roma prova comunque a pareggiare. L’occasione buona capita all’86’ sui piedi di Riise che raccoglie al volo un cross di Guberti dalla destra, la sua conclusione però termina al lato. Quando tutto sembrava finito spunta il goleador che non ti aspetti. Al 93’ Andreolli, buttatosi in avanti sull’ultimo corner della partita, raccoglie una corta respinta della difesa inglese e lascia partire un destro terrificante che colpisce prima Pantsil, poi la traversa prima di entrare in rete e regalare alla Roma un meritatissimo pareggio.

Avere letteralmente regalato il primo tempo da Ranieri e dalla Roma al volenteroso ma tecnicamente e tatticamente mediocre Fulham ha precluso alla squadra giallorossa di fare sua l’intera posta in palio.

AZIONI SALIENTI
Primo tempo
1' - Inizia il match del Craven Cottage. In questo primo tempo la Roma attaccherà da destra verso sinistra.
2' - Burdisso rischia l'autogol su un cross dalla destra.
3' - Insidiosa conclusione dalla distanza di Greening che mette in difficoltà Doni.
11' - Ancora un tentativo di Greening che viene deviato in angolo dai difensori giallorossi.
13' - Kelly ci prova con un tiro-cross di esterno, Doni è attento.
15' - Zamora si fa pericoloso in area, Mexes devia in angolo.
22' - De Rossi ci prova con destro da fuori area, ma la palla non scende abbastanza.
25' - VANTAGGIO FULHAM - Al sesto calcio d'angolo i padroni di casa vanno in gol: Hangeland stacca più in alto di tutti e trafigge Doni.
32' - Violenta conclusione mancina in volée di Riise da fuori area sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Schwarzer manda in angolo.
46' - Dopo un minuto di recupero si chiude il primo tempo.

Secondo tempo

1' - Il secondo tempo riparte con tre elementi nuovi. La Roma sostituisce Brighi e Okaka con Pizarro e Perrotta, il Fulham richiama Konchesky per Pantsil.
2' - Termina di poco alto il pallone scagliato da Guberti.
7' - Gol giustamente annullato a De Rossi in nettissima posizione di fuorigioco.
11' - Menez spinto in area di rigore, l'arbitro lascia correre.
13' - Mexes chiude in angolo un pericoloso cross rasoterra di Zamora.
15' - Uscita tempestiva di Doni che salva su Kamara lanciato a rete.
17 ' - Sostituzione per il Fulham: fuori Zamora, dentro Nevland.
18' - Terza e ultima sostituzione per la Roma: fuori Taddei, dentro Vucinic.
27' - Doppia occasione per la Roma prima con Vucinic, il cui destro improvviso viene respinto in maniera scomposta da Schwarzer, poi De Rossi che manca da fuori area non manca di molto il bersaglio.
30 ' - Sostituzione per il Fulham: fuori Riise, dentro Duff.
33' - ESPULSIONE E RIGORE A FAVORE DELLA ROMA - Riise viene atterrato in area da Kelly che rimedia il cartellino rosso. Menez va dal dischetto ma si fa respingere il tiro da Schwarzer.
34' - Conclusione di Menez, para Schwarzer.
35' -Fulham vicino al raddoppio con Neverland, Doni si salva in angolo.
39' - Cartellino giallo per Vucinic.
41' - Cross dalla destra di Pizarro, Riise arriva con un pizzico di ritardo e spara fuori.
48' - PAREGGIO ROMA - All'ultimo secondo di gioco la Roma trova la rete del pareggio con Andreolli che in area addomestica di petto un pallone spiovuto da calcio d'angolo e batte a rete nell'angolo in alto a destra della porta difesa da Schwarzer.
49' - Triplice fischio: Fulham-Roma termina 1-1.

TOP
ANDREOLLI 6,5: Inizia da terzino, con Burdisso e Mexes centrali. Paga un po' di inesperienza quando lascia libero di saltare Hangeland in occasione del gol degli inglesi, ma le responsabilità maggiori sono di Doni che si fa rubare il tempo dell'uscita. Nel secondo tempo mister Ranieri gli inverte la posizione con Burdisso e si ritrova a far coppia col francese. Sembra molto attento, anche negli anticipi. Qualche sbavatura c'è, ma il ragazzo sta crescendo. Allo scadere del recupero ci crede fino in fondo e mette dentro la palla del pareggio da una posizione quasi impossibile.
FLOP
TADDEI 4,5: La corsa c'è sempre, peccato non superi mai l'uomo. Il declino di questo giocatore che tanto ha dato alla Roma che fu è impressionante. Spalletti voleva fosse trovato un altro titolare per il suo ruolo, nonostante il brasiliano fosse uno dei fedelissimi. Probabilmente aveva ragione e anche l'allenatore di Testaccio a gennaio chiede rinforzi sui laterali, sempre che i soldi ci siano. Buona volontà, sì, ma poco altro. Meglio il Guberti spostato a destra del secondo tempo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andreolli all'ultimo respiro: la Roma si salva a Londra

RomaToday è in caricamento