Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Un italoamericano a Roma: Di Benedetto vicino all'accordo con Unicredit

As Roma presto a stelle e strisce. Unicredit manterrà il 25% delle azioni. Fiducia sull'esito finale

Nel 1954 Alberto Sordi sbancava i botteghini con "Un Americano a Roma". Quasi 57 anni dopo un americano, di chiare origini italiane, potrebbe diventare il proprietario dell'As Roma. L'uomo, o l'eroe per alcuni giallorossi, è Thomas R. Di Benedetto imprenditore di origini abruzzesi. Il magnate tifosissimo di baseball è a capo di un'azienda che ha molteplici attività e un fatturato da centinaia di milioni di dollari all'anno il Boston Internatio­nal Group dal 1983. Si tratta di un gruppo che spazia dallo sport alle socie­tà immobiliari. Dopo aver trovato l'accordo sul prezzo grazie alla mediazione dell´avvocato dello studio Tonucci, Mauro Baldissoni, le parti ieri avrebbero iscusso sul ruolo futuro di Unicredit, che resterà nella Roma con una quota di minoranza, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport. Secondo alcune fonti Unicredit manterrà il 25% delle azioni.

"Le parti sono in contatto da almeno tre mesi - rivela invece il Corriere dello Sport - Due volte dirigenti di Unicredit nel recente pas­sato si sono incontrati con la controparte a New York, una volta un rappresentante de­gli americani è stato a Roma per un incontro, concluso con un fine settimana sporti­vo. Il 12 dicembre scorso, in­fatti, il rappresentante americano, si è ac­comodato in tribuna allo stadio Olimpico per assistere alla partita tra la squadra di Ranieri e il Bari". Secondo il giornale diretto da Vocalelli questa mattina le parti dovrebbe incontrarsi nuovamente e ci sarebbe "un con­creto ottimismo sull´esito finale".

Italpetroli è ottimista ma prova a ridimensionare il tutto come si evince dal comunicato stampa di ieri sera: "Con riferimento alle indiscrezioni di stampa apparse in merito al processo di cessione del pacchetto di controllo della A.S. Roma, Compagnia Italpetroli precisa che la riunione oggetto di tali indiscrezioni si inquadra nei contatti e incontri tecnici in corso con  tutti i potenziali acquirenti selezionati per la partecipazione a questa fase del processo. Nell'ambito di tale processo, alcuni dei potenziali acquirenti hanno  richiesto un contatto diretto con Unicredit, per valutare il possibile ruolo di quest'ultima a supporto finanziario dell'operazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un italoamericano a Roma: Di Benedetto vicino all'accordo con Unicredit

RomaToday è in caricamento