Politica

Neve, uffici comunali chiusi in anticipo: i dipendenti dovranno recuperare le ore

Quanti non si sono recati al lavoro possono prendere un permesso o le ferie

Sta facendo discutere i dipendenti capitolini la circolare emessa questa mattina dal dipartimento Risorse Umane sulla gestione delle assenze negli uffici comunali nella giornata di maltempo di ieri. Quanti si sono recati al lavoro hanno infatti interrotto la propria giornata lavorativa alle 14, così come disposto dalla circolare del vicesindaco Luca Bergamo in vista di un possibile peggioramento delle condizioni metereologiche nel pomeriggio. Ma dovranno recuperare le ore 'saltate': a tutti coloro che ieri avrebbero dovuto osservare 9 ore di servizio verrà considerata invece una giornata 'di corta', da sei ore, con il risultato che nei prossimi giorni dovranno recuperare una giornata 'di lunga'.

Quanti non hanno raggiunto il posto di lavoro a causa della neve dovranno chiedere un 'permesso retribuito', una "giornata di recupero delle festività soppresse" o un "congedo ordinario", le ferie. La decisione del direttore del dipartimento, Angelo Ottavianelli, sta facendo discutere ed è stata letta da molti come un disincentivo all'impegno dimostrato da molti a recarsi sul posto di lavoro nonostante i disagi.

Stefano Giannini, coordinatore del DICCAP di Roma, invita la sindaca Virginia Raggi "a lodare pubblicamente e fattivamente tutti i dipendenti che, tra mille problemi, hanno comunque consentito di non interrompere i servizi e di aiutare chi era in difficoltà" ha dichiarato a Romatoday. "L'amministrazione non lasci passare il messaggio che è stato meglio starsene a casa piuttosto che in servizio in aiuto della città". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve, uffici comunali chiusi in anticipo: i dipendenti dovranno recuperare le ore

RomaToday è in caricamento